• LA COPEAM A MALLORCA PER LA 25ª CONFERENZA ANNUALE
    Notiziario Flash

    ROMA\ nflash\ - Sarà l’isola di Mallorca ad ospitare dal 10 al 12 maggio prossimi la 25esima Conferenza annuale della COPEAM. Il convegno – che si svolgerà nella località di Calviá – riunirà gli alti dirigenti delle radio e televisioni del bacino mediterraneo, i professionisti dell'audiovisivo e della cultura, i rappresentanti delle istituzioni e delle organizzazioni internazionali della regione. In connessione con l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, il tema centrale dell’edizione 2018 sarà "Patrimonio e media - Preservare il futuro attraverso il passato: un'opportunità per il progresso e la democrazia?". Il programma dell’evento prevede, a chiusura, l’Assemblea Generale dei soci, che quest’anno è chiamata ad elezioni per il rinnovo delle cariche del Comitato di Direzione e del Board esecutivo dell’Associazione. (nflash) 


  • TORNA A BARCELLONA LA GIORNATA SPORTIVA PER TUTTI
    Notiziario Flash

    BARCELLONA\ nflash\ - Promuovere l’inclusione sociale, il volontariato sportivo, le pari opportunità e la consapevolezza dell’attività fisica a vantaggio della salute attraverso la partecipazione e la parità di accesso allo sport per tutti. È questo l’obiettivo della sedicesima edizione della “Giornata Sportiva per tutti”, che si terrà domenica 27 maggio a Barcellona. L’evento, organizzato dall’Associazione Amici dello Sport, raccoglie un ampio lavoro con particolare attenzione al mondo dell’infanzia, dell’adolescenza e alla famiglia. La Giornata dello Sport per Tutti rappresenta un momento per riunire la comunità italiana con le altre comunità locali di Barcellona. (nflash) 


  • BAGNO DI FOLLA PER IL PRESIDENTE DELLA REGIONE CALABRIA OLIVERIO IN ARGENTINA
    Notiziario Flash

    CATANZARO\ nflash\ - Il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, è stato accolto da un vero e proprio bagno di folla ieri al suo arrivo alla festa degli emigrati calabresi in Argentina, a Buenos Aires. Migliaia di persone, di fronte alle quali, con grande emozione, ha detto “in ogni parte del mondo ci sono emigrati calabresi o di origine calabrese, ma in Argentina e nel sud America, la comunità calabrese è di gran lunga superiore di altre parti del mondo”. (nflash) 


  • AMENDOLA A VIENNA PER LA 18MA CONFERENZA OSCE CONTRO LA TRATTA DI ESSERI UMANI
    Notiziario Flash

    ROMA\ nflash\ - Il Sottosegretario agli Affari esteri e alla Cooperazione internazionale, Vincenzo Amendola, ha partecipato oggi a Vienna alla 18ma Conferenza sulla lotta contro la tratta di esseri umani organizzata dall’OSCE, di cui l’Italia detiene quest’anno la Presidenza. La Conferenza, si è concentrata sulla condivisione e promozione delle migliori prassi adottate nell’area OSCE per il contrasto alla tratta di esseri umani. Ai lavori della conferenza – riporta la Farnesina – hanno preso parte, tra gli altri, Ingibjörg Sólrún Gísladóttir, la Direttrice dell’Ufficio OSCE per le istituzioni democratiche e i diritti umani (OSCE/ODIHR), l’Ambasciatrice Madina Jarbussynova, Rappresentante speciale e Co-ordinatore OSCE per la lotta alla tratta di essere umani, e John Brandolino, Direttore della Divisione Trattati dell’ufficio ONU su crimine e droga (UNODC). (nflash) 


  • ITALIA-ALBANIA: IL PRESIDENTE META CONFERISCE L’ONORIFICENZA MADRE TERESA AL SENATORE CASINI
    Notiziario Flash

    TIRANA\ nflash\ - “Oggi a Tirana il presidente della Repubblica dell’Albania mi ha conferito la medaglia dell’Ordine di Madre Teresa, una delle massime onorificenze dello Stato albanese Ringrazio il presidente Meta dell’onorificenza, che in realtà è tributo non a me personalmente, ma al rapporto speciale fra Italia e Albania”. Così il senatore Pierferdinando Casini, oggi a Tirana nella sua veste di Presidente onorario dell’Unione Interparlamentare, a seguito della cerimonia di oggi. La medaglia, si legge nelle motivazioni, “è in segno di apprezzamento per la sua personalità di spicco come politico il quale incarna i valori più alti del parlamentarismo, del dialogo e della democrazia, e per essere stato un ponte di collegamento per la permanente amicizia italo-albanese”. (nflash) 


  • IL DEUTSCH-ITALIA/ “DIVERSI, MA INSIEME”: ITALIA E GERMANIA UN AMORE ANCHE NEL CALCIO – di Marco Degl'Innocenti
    Notiziario Flash

    BERLINO\ nflash\ - ““Un po’ di ogni cosa, una via di mezzo tra i due popoli. Sarebbe l’ideale”. La sintesi perfetta di quello che pensano e provano la maggioranza dei tedeschi e degli italiani che hanno fatto reciproche esperienze di vita, per periodi abbastanza lunghi, nei due rispettivi Paesi, l’ha espressa Luca Toni. L’ex centravanti azzurro, indimenticato campione del mondo nel 2006 a Berlino, ma anche attaccante del Bayern Monaco dal 2007 al 2010, capocannoniere in Bundesliga nel 2007-2008 con 24 gol, ha esternato la sua considerazione nel corso di un dibattito organizzato a Monaco di Baviera, nella Kunstlerhaus, dall’Ambasciata d’Italia e dall’Istituto di Cultura della capitale bavarese. “Anders miteinander”, “diversi, ma insieme”, è il filo conduttore di questa serie di incontri, che stavolta ha avuto per tema proprio il calcio come elemento storico di unione, nel bene e nel male, più che di divisione tra i nostri due popoli e Paesi”. A scriverne è Marco degl’Innocenti su “Il Deutsch-Italia”, quotidiano online diretto a Berlino da Alessandro Brogani. (nflash) 


  • A MOSCA LA SERATA "IL MITO DI STRADIVARI"
    Notiziario Flash

    MOSCA\ nflash\ - Venerdì scorso a Villa Berg, residenza dell’ambasciatore italiano a Mosca, si è tenuto un concerto d’eccezione a chiusura della mostra “Il Mito di Stradivari” allestita presso il Museo nazionale russo della musica. La mostra, frutto della collaborazione tra il Museo nazionale russo della musica, il Museo del Violino di Cremona e la Fondazione Antonio Stradivari, ha raccontato la storia della grande liuteria cremonese attraverso quindici capolavori firmati da Amati, Guarneri, Ceruti e, naturalmente, Stradivari. Alcuni di questi splendidi strumenti sono stati suonati per l’occasione dai giovani e talentuosi solisti Giuseppe Gibboni e Pavel Sedov, accompagnati al pianoforte da Vitaly Yunitskij, i quali hanno proposto un ricco programma cha spaziava da Paganini a Rimskij-Korsakov. A fare gli onori di casa l’Ambasciatore Pasquale Terracciano che, nel suo intervento di apertura, ha sottolineato il grande successo della mostra nonché la passione e la professionalità che da sempre caratterizzano le collaborazioni musicali tra Italia e Federazione russa. (nflash) 


  • INCONTRO TRA IL PRESIDENTE DELLA REGIONE SARDEGNA E L’AMBASCIATORE DELLA SERBIA
    Notiziario Flash

    CAGLIARI\ nflash\ - Si è svolto venerdì scorso presso Villa Devoto l’incontro tra il presidente della Regione Sardegna, Francesco Pigliaru, e l’ambasciatore serbo Goran Aleksic. Al centro della discussione investimenti, agricoltura e buone pratiche. Nella visita, mossa dall'intento di favorire e approfondire le relazioni tra la Sardegna e la Serbia, è emerso il reciproco interesse a favorire scambi imprenditoriali e culturali, anche alla luce della considerazione che la Serbia ha un regime di libero scambio con molti paesi dell’est Europa e con la Russia. Particolarmente apprezzate le esperienze sarde sull’agricoltura, sulla gestione dell’antincendio e della lotta alla peste suina che ormai costituisce una minaccia anche per i paesi dell'Est. (nflash) 


  • UNICEF: 2,8 MILIONI DI BAMBINI SIRIANI SENZA ISTRUZIONE
    Notiziario Flash

    ROMA\ nflash\ - Secondo i dati raccolti dall’UNICEF, nonostante gli oltre 7 anni di guerra in Siria, 5 milioni di bambini siriani riescono ad aver accesso all’istruzione, ma – purtroppo – ancora 2,8 milioni si vedono negato questo diritto. Dall’inizio del conflitto, nel 2011, sono state attaccate 309 strutture scolastiche e una scuola su tre non può più essere utilizzata. Circa il 90% dei bambini che hanno accesso all’istruzione frequentano le scuole pubbliche, sia in Siria, che nei paesi vicini. In Libano e Giordania, i bambini siriani hanno potuto unirsi ai loro coetanei locali nelle scuole pubbliche. Tuttavia, rimangono sfide enormi. A causa del conflitto che va avanti, alcuni bambini non sono mai andati a scuola, mentre altri hanno perso fino a sette anni di istruzione, rendendo loro estremamente difficile recuperare gli anni perduti. “I consistenti finanziamenti da parte dei donatori, la generosità senza precedenti da parte dei governi ospitanti e le comunità, il lavoro senza sosta di insegnanti eroici e la determinazione dei bambini siriani e delle loro famiglie hanno aiutato milioni di bambini siriani a ricevere un’istruzione”, ha dichiarato Geert Cappelaere, Direttore regionale dell’UNICEF per il Medio Oriente e il Nord Africa. In alcune parti della Siria, andare a scuola a volte diventa una questione di vita o di morte, a causa di attacchi e violenze. Circa il 40% dei bambini che non vanno a scuola hanno fra i 15 e i 17 anni, il che li rende prede di sfruttamento, fra cui i matrimoni precoci, reclutamento nei conflitti e lavoro infantile. Queste problematiche si stanno diffondendo visto che le famiglie stanno facendo sempre più affidamento su misure di sopravvivenza estreme. Per quanto riguarda i bambini che vanno a scuola, il rischio di abbandono incombe mentre affrontano gli impatti del trauma. (nflash) 


  • ENSEMBLE LOCATELLI BERGAMO: IL CONCERTO A SAN GALLO
    Notiziario Flash

    SAN GALLO\ nflash\ - Si terrà domenica 29 aprile, alle 19.30, presso la Chiesa Cattolica di St. Fiden a San Gallo, il concerto dell’Ensemble Locatelli Bergamo, composto da Jeremie Chigioni (violino primo); Pierfrancesco Pelà (violino primo); Elisa Scanziani (violino secondo); Emilie Chigioni (violino secondo); Alessandro Arnoldi (viola); Leonardo Gatti (violoncello); Giulio Tanasini (contrabbasso); Pablo Fitzgerald (liuto); Tomas Gavazzi (clavicembalo/organo); Thomas Chigioni (violoncello/direzione). Si tratterà di un vero e proprio viaggio intorno al Concerto Grosso italiano. Al centro del programma ci sarà infatti una forma musicale che nel primo Settecento conobbe grandissima fortuna. Ma cos’è, in parole semplici, un Concerto Grosso? Rispetto al Concerto solistico, in cui la “parola” musicale spetta a un solo virtuoso, c’è un’alternanza fra un piccolo gruppo di solisti, il cosiddetto “concertino”, e appunto il “grosso” dell’orchestra; questa la formula principale che ha dato origine a molte varianti secondo il gusto e il genio compositivo dei vari musicisti. (nflash) 


  • CADUTI SUL LAVORO IN CANADA: MEDAGLIA D’ORO AL VALOR CIVILE AL FALLEN WORKERS MEMORIAL DI TORONTO
    Notiziario Flash

    TORONTO\ nflash\ - Un omaggio “allo straordinario impegno profuso dai lavoratori italiani, i quali con encomiabile determinazione, eccezionale abnegazione nell’affrontare il duro lavoro, spesso in condizioni di massima difficoltà e con l’estremo tributo della propria vita, hanno contribuito al progresso sociale ed economico del Canada, dando lustro all’Italia tutta”. Questa la motivazione per il conferimento della Medaglia d’Oro al Valor Civile conferita dall’Italia alle famiglie dei caduti italiani sul lavoro, al Comitato per la creazione del Memoriale ai caduti italiani sul lavoro e a Villa Charities a Toronto. A darne notizia è il Consolato generale d’Italia, sottolineando come sia la prima volta che questa importante onorificenza viene conferita in Canada. (nflash) 


  • EMILIANO ROMAGNOLI NEL MONDO: PROROGATO IL BANDO DELLA CONSULTA PER LE SCUOLE SUPERIORI DELLA REGIONE
    Notiziario Flash

    BOLOGNA\ nflash\ - È stato prorogato al 15 maggio il termine del bando della Consulta degli emiliano romagnoli nel mondo volto a riconoscere contributi per le scuole superiori per realizzare esperienze formative e professionali nei Paesi dove sono maggiormente presenti comunità di emiliano-romagnoli. Il contributo regionale andrà a coprire il 70% dei costi ammissibili sostenuti dalla scuola per un massimo di 15.000 euro a progetto. Obiettivo del bando – spiega la Consulta – è di migliorare le prospettive lavorative e professionali dei giovani favorendo altresì la conoscenza delle realtà sociali, culturali ed economiche delle comunità all’estero di nostri corregionali. (nflash) 


  • CHIRURGHI E RICERCATORI DALLA CINA AL PASCALE DI NAPOLI
    Notiziario Flash

    NAPOLI\ nflash\ Sono arrivati nelle corsie del Pascale di Napoli venerdì, da ogni regione della Cina. 32 tra chirurghi e ricercatori, radioterapisti, radiologi, che fanno parte del terzo gruppo dei 450 oncologi cinesi che, da ottobre 2017 e per i prossimi due anni, sono stati selezionati dai loro ospedali di provenienza per seguire un corso di formazione professionale nell'Istituto dei tumori di Napoli. Al loro arrivo, sono stati ricevuti dal direttore generale, Attilio Bianchi, che ha dato loro il benvenuto per questa esperienza formativa nel capoluogo campano. (nflash) 


  • “1938 – VITE SPEZZATE” LA MOSTRA DELLA FONDAZIONE MUSEO DELLA SHOAH
    Notiziario Flash

    ROMA\ nflash\ - La Fondazione Museo della Shoah di Roma inaugura mercoledì, alle 17, presso la Casina dei Vallati, la mostra “1938 – vite spezzate”, a cura di Marcello Pezzetti e Sara Berger. La mostra è la seconda delle due esposizioni che la Fondazione ha voluto realizzare in occasione dell’80esimo anniversario della promulgazione delle Leggi Razziali in Italia. Uno sguardo particolare su uno dei periodi più bui della storia d’Italia (1938-1943), quello in cui il governo di un paese che si considerava “civile” ha violentemente calpestato i diritti di una parte dei suoi cittadini.
    Tutte le persone di origini ebraica, considerate inferiore dal punto di vista “biologico”, vennero infatti escluse da ogni ambito della società nazionale. Nella mostra vengono raccontati i casi di studenti e docenti espulsi dalle scuole e dalle università italiane; di scrittori, musicisti, giornalisti ed esponenti della cultura che dovettero smettere di produrre arte e sapere; di impiegati, ingegneri, avvocati, magistrati e medici che non poterono più esercitare la professione che fino a quel momento avevano svolto con sacrificio e competenza. Senza dimenticare gli esponenti di altre categorie, quali gli appartenenti alle istituzioni statali, all’esercito, allo sport. Un focus particolare viene riservato all’internamento degli ebrei stranieri e di quegli ebrei italiani ritenuti “pericolosi” antifascisti. Non sono trascurati i casi drammatici di ebrei fascisti, che si sentirono doppiamente traditi, e di giovani che presero la strada dell’antifascismo e poi della resistenza, così come di esponenti delle istituzioni ebraiche che cercarono di far fronte alla nuova situazione e in particolare di coloro che decisero di dedicare la propria vita all’assistenza dei più bisognosi. (nflash) 


  • CITTADINANZA ITALIANA AD ALFIE EVANS
    Notiziario Flash

    ROMA\ nflash\ - I ministri degli esteri Alfano e dell’Interno Minniti hanno concesso la cittadinanza italiana al piccolo Alfie Evans, il bambino inglese di quasi due anni che da dicembre 2016 è ricoverato a Liverpool per una malattia ad oggi sconosciuta. Con la concessione della cittadinanza, spiega la Farnesina, il governo italiano auspica che “l’essere cittadino italiano permetta, al bambino, l’immediato trasferimento in Italia” ed evitare la sospensione delle cure che porterebbe alla morte del bambino. Un’operazione, questa, che era iniziata questa mattina, per essere poi sospesa: secondo quanto riportato dal quotidiano “Avvenire” i genitori hanno ottenuto un’altra breve sospensione del protocollo. E in questo spiraglio temporale si inserisce la concessione della cittadinanza italiana. (nflash) 


Pagina 1 di 253
Newsletter
Archivi