"ELECTRIC BAZAR": PRESENTATO A LONDRA IL LIBRO DI BATAILLE WARBURG E BENJAMIN

"ELECTRIC BAZAR": PRESENTATO A LONDRA IL LIBRO DI BATAILLE WARBURG E BENJAMIN

LONDRA\ aise\ - Particolarmente interessante la presentazione di "Bazar Elettrico", avvenuta a Londra il 22 giugno scorso presso la sede dell’Istituto Italiano di Cultura in Belgrave Square.
Il volume è opera di alcuni tra i co-fondatori del collettivo action30, autori della pubblicazione edita da Lavieri, che hanno dato notevole impulso all’opera con visioni live, al limite del surreale, tinteggiate di toni post-catastrofe, attraverso tre personaggi chiave al lavoro: Bataille - Warburg - Benjamin.
Sembra quasi che il numero "3" sia uno tra gli elementi affascinanti di "Bazar Elettrico", docu-fiction ideato, scritto, illustrato e presentato in anteprima nella capitale londinese, dal filosofo barese Pierangelo Di Vittorio, Ph.D. in Philosophy delle Università di Strasburgo e di Lecce, il tarantino Alessandro Manna, filosofo e antropologo sociale a Parigi, e l’artista, illustratore e co-autore lucano Giuseppe Palumbo (Ramarro, Diabolik, Paperinik), intrattenitori d’eccezione che tra percorsi storico-politici, filosofici e visioni apocalittiche, degne delle più famose graphic novel internazionali, hanno esteso dal lavoro (a dir poco ossessivo) di Bataille - Warburg – Benjamin, fino ai nostri giorni, la radiografia di una catastrofe socio-culturale che si ripete ancora una volta.
Ricco anche l’ensemble di immagini e clip visualizzate su schermo, direttamente dal "tavolo di lavoro" londinese, proprio dai tre compagni di viaggio che hanno offerto il loro contributo su come creare e lavorare su nuovi "bazar elettrici", prendendo spunto da città multi-etniche e multi-culturali, in continuo movimento ed evoluzione, piuttosto che trincerarsi definitivamente in pseudo-populismi, nazionalismi e barriere che potranno soltanto portare ad un "crash bang" culturale, fino alla distruzione di un patrimonio collettivo al quale, oggi, nessuno deve e riuscirebbe mai più a rinunciare.
La chiave è anche nelle mani di tutti i cittadini di ogni dove, che, attraverso attività di discussione, creazione e rilancio di nuove visioni e, perché no, di sogni di futuri ancora possibili, potrebbero diventare nuovi creatori di opportunità verso politiche accessibili a chiunque, molto più ispiranti e multiculturali.
Le immagini dal vivo di Giuseppe Palumbo, portate sul grande schermo durante e dopo la discussione e presentazione della pubblicazione, attraverso il suo segno inconfondibile e caratterizzante, hanno ipnotizzato il pubblico che si è trattenuto in coda per la firma di ogni copia, opportunamente illustrata e acquistata a fine serata.
"Bazar Elettrico", con la contemporaneità, attualità e cifra visiva accessibile a chiunque che lo contraddistinguono, è disponibile su amazon.it. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi