ALFANO INCONTRA LA COMUNITÀ ITALIANA A NEW YORK

ALFANO INCONTRA LA COMUNITÀ ITALIANA A NEW YORK

ROMA\ aise\ - “Abbiamo uno straordinario e dinamico Sistema Italia” e “puntiamo sulla promozione della lingua, della cultura e delle infinite espressioni della nostra italianità di cui anche voi siete nostri ambasciatori”. Così il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano, incontrando ieri in Consolato Generale la comunità italiana a New York.
Il ministro è giunto ieri a New York per presiedere il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite che si è riunito, sempre ieri, per una informativa dell’inviato speciale Ghassan Salameh sulla Libia.
E proprio con incontro con Salamè è iniziata la due-giorni di Alfano oltreoceano. “La comunità internazionale deve agire unita e sempre più determinata sul dossier libico per garantire la stabilità e il rispetto dei diritti umani”, hanno convenuto Alfano e l’inviato speciale dell’onu.
Dopo aver presieduto un briefing sulla Libia, momento cruciale del mese di Presidenza italiana del CdS, il ministro Alfano ha sottolineato che “in Libia sono in gioco la stabilità e la sicurezza del Mediterraneo. La lotta al terrorismo e al traffico di esseri umani deve rimanere una priorità strategica”.
A margine del Consiglio di Sicurezza, Alfano ha incontrato anche il presidente dell’Assemblea Generale dell’Onu, Miroslav Lajcak, con il quale ha discusso di temi quali la sfida globale delle migrazioni, la connessione tra pace, sicurezza, sviluppo e i diritti umani.
Poi il ministro ha partecipato all’Italian Equity Conference: un’occasione per affermare ancora una volta l’impegno della Farnesina per la promozione delle imprese e delle eccellenze italiane all’estero. (aise) 

Newsletter
Archivi