SALVINI: SIAMO PRONTI A FAR CRESCERE L’ITALIA

SALVINI: SIAMO PRONTI A FAR CRESCERE L’ITALIA

ROMA\ aise\ - “Siamo pronti, abbiamo fatto il nome” del Premier, “abbiamo ben chiara la squadra e il progetto per il Paese”. Così Matteo Salvini al termine delle consultazioni con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.
Sia lui che Di Maio hanno indicato al Capo dello Stato il loro candidato premier su cui ora il Presidente dovrà pronunciarsi.
“Siamo vogliosi di partire e di far crescere l’economia dell’Italia”, ha aggiunto Salvini. “Leggiamo con interesse ma anche con stupore le dichiarazioni di ministri di altri paesi, di commissari preoccupati”. A loro il leader della Lega risponde: “non avete niente di cui preoccuparvi. Il nuovo governo vuol far crescere l’Italia, dando più lavoro, attraendo più aziende, rendendo più stabile il lavoro, se no non ci sono prospettive, famiglie, figli”.
Secondo Salvini “il 20% degli italiani usa psicofarmaci a causa della precarietà, dell’insicurezza, della mancanza di prospettive”. Il nuovo governo “vuole lasciare ai nostri figli un paese migliore, con più lavoro meno tasse, meno burocrazia, più sicurezza. Siamo pronti a partire. Nessuno ha niente da temere, anzi”.
“Ovviamente vogliamo un governo che ponga l’interesse nazionale italiano al centro” della sua azione, “rispettando tutto e tutti, ma – ha ribadito più volte Salvini – mettendo l’Italia al centro. Il prima gli italiani” sempre “rispettando normative, vincoli e regole, ma facendo crescere il paese”.
D’altra parte, ha aggiunto, “il debito pubblico negli 5 anni è aumentato di 300miliardi di euro; quindi nessuno ha da temere” nulla rispetto alle “politiche economiche degli anni passati” che “se hanno fatto crescere così il debito pubblico vuol dire che sono state fallimentari”.
“Rispettiamo le prerogative del Presidente e aspettiamo le sue indiacazioni” ma “non vediamo l’ora di partire. Fuori di qui c’è un mondo che ha voglia di fare. Qualcuno all’estero dovrebbe cambiare la sua prospettiva”, ha detto ancora Salvini. Il nuovo Governo “non sarà remissivo” e porrà “al centro gli italiani”.
“Abbiamo consegnato al Presidente Mattarella il destino nostro e del paese. Noi siamo pronti”. Il Governo Lega – 5 Stelle sarà “una bellissima avventura, che si basa su radici solide, non campate per aria. Guardiamo avanti non indietro”. (m.c.\aise) 

Newsletter
Archivi