“EUROPA NOSTRA AWARD 2018” A QUATTRO PROGETTI ITALIANI

“EUROPA NOSTRA AWARD 2018” A QUATTRO PROGETTI ITALIANI

foto Europa Nostra

BRUXELLES\ aise\ - Oggi la Commissione europea ed Europa Nostra, la principale rete europea per il patrimonio culturale, hanno annunciato i vincitori del premio dell'Unione europea per il patrimonio culturale “Europa Nostra Awards 2018”. I 29 vincitori, provenienti da 17 paesi, hanno ottenuto un riconoscimento per gli eccezionali risultati conseguiti nelle categorie conservazione, ricerca, contributi esemplari ed istruzione, formazione e sensibilizzazione. Tra i vincitori di quest'anno ci sono quattro eccellenti risultati italiani: nella categoria di conservazione, Conservazione collaborativa del Mosaico absidale della Trasfigurazione nella Basilica del Monastero di Santa Caterina, Sinai, EGITTO/GRECIA/ITALIA; nella categoria di contributi esemplari, l'Associazione dei Comitati Privati Internazionali per la Salvaguardia di Venezia; e nella categoria di educazione, formazione e sensibilizzazione, la Campagna "Rinascere dalle Distruzioni", coordinata a Roma, e l’iniziativa italiana “Monumenti Aperti”.
Per contribuire all'Anno europeo del patrimonio culturale 2018, l'edizione di quest'anno ha prestato particolare attenzione al valore aggiunto europeo dei progetti selezionati nel campo del patrimonio culturale.
Tra le storie di maggior successo premiate nel 2018 nel campo del patrimonio culturale troviamo: il restauro di una chiesa bizantina in Grecia, con la sua serie unica di affreschi risalenti all'VIII e al IX secolo, reso possibile da una fruttuosa cooperazione tra organizzazioni greche e svizzere; lo sviluppo di un nuovo metodo di conservazione del patrimonio culturale delle dimore storiche europee, frutto di un'impresa comune formata da cinque istituzioni situate in Francia, Italia e Polonia; la dedizione di una rete internazionale di ONG che da oltre 30 anni si impegna a salvaguardare Venezia; l'istituzione di un programma di istruzione pubblica che offre a tutti i bambini e i giovani finlandesi l'opportunità di interagire con il proprio patrimonio culturale e può servire come fonte di ispirazione per altre iniziative simili in tutta Europa.
Giurie di esperti indipendenti hanno valutato un totale di 160 candidature presentate da organizzazioni e individui provenienti da 31 paesi di tutta Europa.
I cittadini europei e del resto del mondo possono adesso votare online per assegnare il premio del pubblico (Public Choice Award) e sostenere il progetto o i progetti vincitori del proprio o di un altro paese europeo.
I vincitori saranno premiati nel corso di una cerimonia di alto profilo che si terrà il 22 giugno a Berlino durante il primo vertice del patrimonio culturale europeo mai organizzato.
La cerimonia sarà presentata dal Commissario europeo Tibor Navracsics e dal maestro Plácido Domingo. Durante la cerimonia saranno annunciati i sette vincitori dei Grand Prix (ciascuno dei quali riceverà 10000 euro) e il vincitore del premio del pubblico. La cerimonia sarà onorata della presenza di Frank-Walter Steinmer, Presidente della Repubblica federale di Germania, in qualità di patrono dell'Anno europeo del patrimonio culturale in Germania.
I vincitori presenteranno i loro risultati nel campo del patrimonio culturale alla Excellence Fair che si terrà il 21 giugno all'Allianz Forum. Contribuiranno anche a numerosi altri eventi del vertice europeo del patrimonio culturale "Sharing Heritage - Sharing Values" (Condividere il patrimonio, condividere i valori) che si terrà dal 18 al 24 giugno a Berlino. Organizzato da Europa Nostra, dal Comitato tedesco per il patrimonio culturale (DNK) e dalla Fondazione prussiana per il patrimonio culturale (SPK), il vertice mira a promuovere un programma e un piano d'azione europei ambiziosi per il patrimonio culturale che rappresentino un lascito duraturo dell'Anno europeo del patrimonio culturale.
Il Premio dell’Unione europea per il Patrimonio culturale “Europa Nostra Awards” è stato lanciato dalla Commissione Europea nel 2002 ed da allora è gestito da Europa Nostra. Il premio celebra e promuove le migliori pratiche relative alla conservazione del patrimonio, la ricerca, la gestione, il volontariato, l'educazione e la comunicazione.
Negli ultimi 16 anni, le organizzazioni e gli individui provenienti da 39 Paesi hanno presentato un totale di 2.883 candidature per i premi. Dal 2002 giurie di esperti indipendenti hanno selezionato 485 progetti premiati provenienti da 34 paesi. La Spagna è in cima alla lista con 64 riconoscimenti ricevuti. Il Regno Unito è al secondo posto con 60. L'Italia è al terzo posto (41 premi). (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi