È CARMELINA BOI LA “DONNA DELL’ANNO 2017” IN LORENA – DI ORNELLA PICCIRILLO

È CARMELINA BOI LA “DONNA DELL’ANNO 2017” IN LORENA – di Ornella Piccirillo

LUSSEMBURGO\ aise\ - “Nel 2016 il Comites di Metz ha istituito il premio “Donna dell’anno” destinato a festeggiare le donne italolorenesi impegnate nella diffusione e promozione della cultura italiana e del made in Italy. Per la seconda edizione, Il Comites, all’unanimità, ha scelto Carmelina Boi, ispettrice pedagogica regionale, autrice del “BLED in italiano” il libro delle coniugazioni e del manuale scolastico “I racconti dello stivale”. La professoressa Boi ha lavorato sempre in stretta collaborazione con la direzione didattica del Consolato di Metz e con l’associazione Plic per promuovere lo studio della lingua italiana in Lorena”. Così scrive Ornella Piccirillo nell’articolo che firma per la versione online di “Passaparola”, magazine diretto a Lussemburgo da Maria Grazia Galati e Paola Cairo.
“Il premio le è stato consegnato dal presidente del Comites Salvatore Tabone, al Consolato Generale di Metz, lo scorso 4 marzo in concomitanza della Giornata delle Associazioni, organizzata dal Console generale Adolfo Barattolo per facilitare gli scambi e creare nuove sinergie tra tutte le associazioni italiane della circoscrizione consolare. Carmelina Boi, già Cavaliere dell’ordine della stella della solidarietà italiana dal 2006, è apparsa emozionata e commossa per questo nuovo riconoscimento che premia l’attività di tutta una vita al servizio della lingua italiana.
Dopo la cerimonia, i presidenti si sono succeduti al microfono per presentare la proprie associazioni. Ad ascoltarli si scopre immediatamente la varietà e la qualità dei servizi offerti ai connazionali: assistenza, informazione, svago, cultura, senza dimenticare i tradizionali pranzi con orchestra, organizzati praticamente in ogni angolo della circoscrizione in occasione delle principali feste italiane: befana, carnevale, festa della mamma…..
L’A.C.F.I. di Maizieres Les Metz, dinamica associazione presieduta da Alphonse Romano si è distinta tra tutte per l’organizzazione della settimana della cultura italiana, giunta alla settima edizione che prenderà il via il prossimo 31 marzo”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi