L’AMBASCIATA D’ITALIA AD AMMAN CELEBRA LA FESTA NAZIONALE

L’AMBASCIATA D’ITALIA AD AMMAN CELEBRA LA FESTA NAZIONALE

AMMAN\ aise\ - Si è svolta ieri nella Residenza italiana ad Amman la Festa della Repubblica, posticipata al termine del mese del Ramadan (il mese sacro di digiuno per i musulmani) e delle festività dell'Eid al-Fitr. Tante le Autorità e i rappresentanti società civile, con membri dell'Esecutivo, vertici delle Forze Armate, che hanno partecipato alla cerimonia insieme alla collettività italiana, a testimonianza della profondità e della qualità dei legami della Giordania con il nostro Paese.
Nel corso dell’evento, l’Ambasciatore Giovanni Brauzzi ha consegnato alla giornalista Lina Gress l'onorificenza di Ufficiale dell'Ordine della Stella d'Italia, conferita in ragione della sua lunga attività giornalistica, nonché per l’attiva collaborazione con l'Ambasciata anche in campo culturale.
Nel suo discorso, Brauzzi ha ripercorso le molteplici iniziative che contribuiscono ad un ulteriore approfondimento delle intense relazioni bilaterali in tutti i settori. Ha in particolare ricordato l’articolato programma “Italia, Culture, Mediterraneo”, nel corso del 2018, e degli eventi ad esso collegati, oltre all'imminente appuntamento della Conferenza archeologica sulla Giordania, ICHAJ, a Firenze il 21-25 gennaio 2019, sottolineando i risultati ottenuti dalle missioni archeologiche italiane costituitesi in consorzio.
Il diplomatico ha evidenziato inoltre la portata strategica del nuovo accordo quadro di cooperazione allo sviluppo e dei numerosi progetti in fase di attuazione. Non ha mancato inoltre di sottolineare il rinnovamento attuato in Residenza con la realizzazione delle rampe di accesso per disabili, con cui sono state rimosse le barriere architettoniche e l'installazione del campo di pannelli solari per la fornitura di energia rinnovabile alla Sede.
A margine dell’evento sono state inaugurate due mostre, parte qualificante del programma “Italia, Culture, Mediterraneo” in Giordania. La prima, dal titolo “Hotel Philadelphia and the establishment of Italian-Jordanian diplomatic relations”, è stata realizzata grazie al prezioso contributo dell'Unità Analisi e Programmazione del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale che, su richiesta dell’Ambasciata, ha selezionato e riprodotto una serie di documenti risalenti al 1948-1949, conservati dall'Archivio Storico Diplomatico e provenienti dai fondi della Direzione degli Affari Politici, del Consolato Generale di Gerusalemme e della allora neocostituita Ambasciata ad Amman.
La documentazione storica è stata integrata con la riproduzione di fotografie originali, messe a disposizione da Michel Nazzal, esponente della famiglia di imprenditori giordani affermatisi nel settore alberghiero e proprietari del primo hotel della Giordania, l'Hotel Philadelphia, presso cui l’Ambasciata d’Italia trovò la prima iniziale sistemazione. La seconda esposizione, “Maps of the Mediterranean among the Centuries”, è costituita da una selezione di cartografia ed incisioni storiche della regione mediterranea e della Terrasanta tratte dall'imponente collezione privata del senatore Hisham Khatib, a lungo Ministro del Governo giordano.
La promozione della lingua italiana ha avuto un ampio risalto e si è posto un particolare accento sul ruolo della formazione. È stato infatti presentato il volume “L'Italia vive dentro di noi. Storie di successo di giordani in Italia”, che raccoglie diciassette testimonianze di cittadini giordani che hanno completato la loro formazione nel nostro Paese e che, una volta ritornati in patria, si sono distinti in settori diversi come arte, giornalismo, scienza, educazione, musica.
In collaborazione con il locale Comitato della “Dante Alighieri” è stata allestita una postazione con la nuova app “ItaliAmo” da dove era possibile scaricarla direttamente inquadrando gli appositi codici QR riprodotti sul materiale illustrativo e sul banner predisposto per l'occasione. Sono state infine consegnate nuove tessere dell'Albo “Amici dell'Italia” a personalità italofone di rilievo in Giordania. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi