“LA SCIENZA SI FA BELLA”: IL CNR AL FESTIVAL DELLA SCIENZA A GENOVA

“LA SCIENZA SI FA BELLA”: IL CNR AL FESTIVAL DELLA SCIENZA A GENOVA

ROMA\ aise\ - Si aprirà domani a Genova il diciassettesimo Festival della Scienza. Il Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) partecipa con una ricca offerta di eventi e, con “La scienza si fa bella”, celebra vent’anni di exhibit interattivi per il grande pubblico. Partner della manifestazione, il Cnr è presente con un programma di mostre, conferenze, laboratori e performance molto vari, accomunati dall’elevato livello scientifico dei contenuti.
Tra le mostre, il Cnr celebra a Genova vent’anni di progettazione e realizzazione di giochi scientifici interattivi con “La scienza si fa bella. Una selezione di grandi exhibit per toccare con mano il piacere della scoperta” (Munizioniere di Palazzo Ducale, a cura di Direzione Generale Ufficio Comunicazione Informazione e Urp), che propone al pubblico le più spettacolari installazioni portate in oltre 30 città, 11 stati e tre continenti, un’expertise unica a livello nazionale. “Trasmutazioni. Elementi in connessione” è invece una mostra fotografica a forte impatto visivo che ritrae da una singolare prospettiva dispositivi elettronici e bioelettronici, svelandone microscopiche connessioni e geometrie (Piazza delle Feste, a cura del fotografo e ricercatore del Cnr-Ismar Mauro Caccavale e di Michela Alfè, artista e ricercatrice, studio O-Ring in collaborazione con Cnr-Spin e Università Federico II di Napoli).
Ampia l’offerta di laboratori e conferenze, a partire dalla conferenza spettacolo “Clima: tempo scaduto”, prevista per domani, 24 ottobre, che vede protagonista il geologo Mario Tozzi (Cnr-Igag) accanto all’artista e matematico Lorenzo Baglioni in un inedito duo che svelerà le più diffuse bufale sui cambiamenti climatici (ore 21.00, Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale).
A Leonardo da Vinci sono dedicati: la conferenza “Leonardo Da Vinci. Lunga vita all’Ultima cena” (giovedì 30 ottobre ore 11.00, Sala del Minor Consiglio di Palazzo Ducale, con Ezio Bolzacchini, Sandra Fiore, Luciano Milanesi e Chiara Rostagno), dedicato a illustrare il complesso progetto di restauro del capolavoro custodito a Milano; il laboratorio “A tavola con Leonardo? La curiosità si fa uomo”, che porta a scoprire il rapporto del grande inventore con il cibo (Cisterne di Palazzo Ducale, a cura di Associazione Festival della Scienza con la collaborazione di Cnr-Scitec). I beni culturali tornano nella conferenza “Giallo Van Gogh. Dalla chimica del colore a quella dell’anima” (giovedì 30 ottobre, Palazzo Ducale, Sala del Minor Consiglio ore 18.30, a cura di Cnr-Instm e Ufficio stampa Cnr, con Sandra Fiore, Franco Gambale, Costanza Miliani e Claudio Strinati), che permetterà di scoprire aspetti nascosti della scelta dei colori del grande pittore.
Nell’ambito della chimica troviamo i laboratori “Zolfo, un viaggio dall'alchimia al futuro” (Piazza delle Feste, a cura di Cnr-Scitec in collaborazione con Fondazione Compagnia di San Paolo, Università degli Studi di Genova), “IntrappolAria. Una spumeggiante combinazione di elementi” per capire le caratteristiche delle schiume (Biblioteca De Amicis, a cura di Cnr-Icmate), “I legami della vita. Elementary DNA” (Società Ligure di storia patria, a cura di Cnr-Ibfm) e “Conoscere il radon: un ospite indesiderato nelle nostre case” (in collaborazione con Ingv, Cnr-Igag e altri partener del progetto Respire, Piazza delle Feste 2 e 3 novembre), e le conferenze “La chimica dello smartphone” (Palazzo Imperiale, 31 ottobre ore 17.00, con Vincenzo Buscaglia di Cnr-Icmate) e “Racconti atomici” (Piazza delle Feste, 1 novembre ore 15.00, con Pietro Calandra e Davide Peddis di Cnr-Ismn). Sotto l’egida del progetto europeo “Dalla ricerca a scuola… e ritorno” coordinato dal Cnr sono organizzati i laboratori (Piazza delle Feste, a cura di Cnr-Ismn e Cnr-Isof), “Dalla luce al glucosio. La fotosintesi spiegata a colori”, “A cosa serve la Chimica? Materiali sostenibili per la produzione e l'accumulo di energia pulita” e “Neodimio: le meraviglie del magnetismo”, mentre “Gli elementi negli alimenti. Come ti imbandisco la tavola periodica” a cura di Cnr-Ism si svolge alle Cisterne di Palazzo Ducale.
Toccano temi di stretta attualità le conferenze “La pseudoscienza e i suoi amici” con il direttore del Dipartimento scienze umane del Cnr Gilberto Corbellini (27 ottobre ore 11.00, Sala del Minor Consiglio di Palazzo Ducale, a cura di Feltrinelli Editore), “Welcome to the Flatland: otre il grafene” cui partecipa il ricercatore di Cnr-Imm Alessandro Molle assieme a Gianluca Fiori e Leopoldo Benacchio (Archivio Storico del Comune, Palazzo Ducale, 26 ottobre ore 18.30) e i laboratori “Viaggio nella Platisfera” (Galata Museo del Mare, a cura di Ias Cnr e Cnr-Scitec) sul complesso ciclo della plastica e “Movimenti alla Microscala” (Munizioniere di Palazzo Ducale, a cura di Cnr-Spin), un viaggio all’interno della tecnologia che rende possibile il funzionamento di oggetti di uso quotidiano come i cellulari. Con il laboratorio “Elementi d’azzardo” (Munizioniere di Palazzo Ducale, a cura di Alisa Regione Liguria e Cnr-Scitec) si affronta il pericolo delle dipendenze.
Ai più giovani sono dedicati anche “Il gioco dell'energia pulita. Acqua... pronti, partenza, via!” (Piazza delle Feste, a cura di Cnr-Icmate) in cui, vestendo i panni di una molecola d’acqua, i visitatori comprenderanno le reazioni che rendono disponibile l’energia elettrica pulita, e “Indovina Chi. Storie di scienza e scienziati” (Palazzo Ducale, Spazio Kids in the City, a cura di Cnr-Ufficio Comunicazione Informazione e URP e Università degli studi di Genova), una riproposizione del classico gioco investigativo per scoprire personaggi ed eventi che, nei secoli, hanno portato a importanti scoperte scientifiche.
Tra gli appuntamenti dedicati alle scuole, la premiazione del concorso “Scienziati e studenti” organizzato dall’Ufficio stampa del Cnr e dedicato per il 2019 al riscaldamento globale, nell’ambito della conferenza “Il mondo che scotta. Cambiamenti climatici: comprenderli per salvare il Pianeta” (mercoledì 30 ottobre ore 10.00, Salone Congressi dell’Ospedale Galliera, con Rita Bugliosi, Angelo Caruso, Antonello Pasini, Alberto Pilotto, Paola Salvati, Angelo Viola).
Il Festival sarà anche l’occasione per presentare i più recenti volumi della collana “Comics&Science” di Cnr edizioni: “L’accademia del professor M per elementi dotati” (26 ottobre ore 21.30, Sala del Minor Consiglio di Palazzo Ducale, con Giovanni Eccher, Andrea Ienco, Roberto Natalini, Andrea Plazzi, Sergio Ponchione e Sara Tortorella), “La fanciulla e il drago: tra fantasy e fantascienza” (27 ottobre ore 15.30, Galata Museo del Mare, con Roberto Natalini, Andrea Plazzi, Felicia Troisi), “Archimede Infinito 3.0” (29 ottobre ore 18.00, Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale, con Roberto Natalini, Giuseppe Palumbo e Andrea Plazzi).
Tra gli eventi speciali, sabato 2 novembre i ricercatori di Cnr-Irsa spiegheranno i processi che portano alla presenza di arsenico nelle nostre acque e le soluzioni per trattarle in “Arsenico e ferro: un’amicizia iniziata in natura e finita in tecnologia” (Piazza delle Feste, 2 novembre ore 15.00, con Barbara Casentini). Infine, alla conferenza “Dritti fino alla Luna! La grande sfida che ha segnato la storia dell’Uomo” (26 ottobre ore 11.00, Sala del Minor Consiglio di Palazzo Ducale, a cura di Associazione Ligure Astrofili Polaris e Zeiss) il ricercatore Cnr-Inm Marco Bibuli con l’astronauta Franco Malerba, Sara Maroni e Alessandra Raffaele. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi