ASSOCIAZIONI IN PRIMA LINEA

Associazioni in prima linea

ROMA – focus/ aise - Il Museo della Divina Commedia a Bossley Park ospita ora una copia della traduzione di Sir William Samuel Griffith (21 giugno 1845 – 9 agosto 1920) del capolavoro letterario di Dante. Il raro libro, intitolato “La Divina Commedia di Dante Alighieri“ è stato completato dal primo presidente della Corte Suprema d'Australia nel 1912.
“Questo è un altro grande pezzo per la nostra mostra su Dante. Siamo molto entusiasti di poter accogliere un libro così importante che traccia chiaramente una relazione vibrante tra Dante e l'Australia", ha affermato Giovanni Testa, presidente di CNA - Multicultural Services di Sydney.
La italofilia di Sir Griffith, grande federalista australiano, era ben nota ai suoi contemporanei: egli impiegò il suo tempo libero per tradurre non solo la Divina Commedia, ma anche una serie di poesie d'amore tratte dalla Vita Nova di Dante. L'opera letteraria di Griffith dimostra che Dante non è solo per gli italiani. Come sostiene Julius Braun, traduttore e studioso tedesco del diciannovesimo secolo, “Dante è troppo grande per essere il poeta solo della sua nazione. Appartiene all'universo”.
“Nel 2021, CNA ha lanciato il programma “Culturality”, con l'obiettivo di promuovere la cultura italiana oltre la comunità”, ha ricordato Testa. “L'Australia multiculturale continua ad adottare aspetti della cultura italiana e farli propri. Questa tendenza deve essere riconosciuta e incoraggiata e l'anniversario di Dante è una grande opportunità per farlo”.
La traduzione di Griffith trasmette la mente giuridica dell'autore, in particolare quando afferma nella sua prefazione che “una traduzione dovrebbe presentare una vera fotografia dell'originale“. La competenza di Sir Griffith nella lingua italiana è iniziata in gioventù, mentre viaggiava attraverso l'Europa con una borsa di studio e dedicava una parte della giornata allo studio dell'italiano.
“Parla così modestamente del suo lavoro nella prefazione che sembra quasi sgradevole criticarlo“, scrive un recensore dell'epoca. La corrispondenza di Griffith rivela spesso quanta poca soddisfazione egli ottenesse dal suo lavoro di routine come avvocato; la sua traduzione di Dante fu una delle sue uniche consolazioni.
La traduzione di Sir William sarà presentata nell'ambito degli eventi della Dante 700 Week, organizzato dalla Marco Polo - The Italian School of Sydney, che è parte dalla CNA, nell'evento online di mercoledì 24 marzo intitolato “Reading Dante“ di Gianna Di Genua e Marco Testa.
In occasione dei 700 anni dalla morte del Sommo Poeta Dante Alighieri, la Marco Polo - The Italian School of Sydney organizza una settimana culturale dal 22 al 27 marzo 2021 con eventi dedicati alla comunità italofona.
L’iniziativa gode della collaborazione di Allora! Italian Australian News e della Casula Powerhouse e si svolge sotto gli auspici del Com.It.Es. NSW e del Consolato Generale di Svizzera a Sydney, nonché della disponibilità del Club Marconi.
Il primo appuntamento, lunedì 22 marzo, alle 18.30, al Club Marconi prevede un documentario narrativo in italiano dal titolo “Alighieri Durante, detto Dante” sulla vita di Dante, realizzato da Rai Cultura con un’introduzione di Franco Baldi, editore, giornalista e direttore di Allora! Italian Australian News.
Martedì 23 marzo, sempre alle 18.30, presso il Multicultural Community Garden della CNA di Bossley Park, avrà luogo “Dante: The Lecture”, una conferenza sulla vita di Sommo Poeta da parte dell’accademico fiorentino Gianluca Alimeni, professore associato di Studi Italiani alla Macquarie University.
Mercoledì 24 marzo, Marco Testa e Gianna Di Genua presentano online, via Facebook, “Reading Dante” una selezione di letture e commenti dai testi de La Divina Commedia, Vita Nova e Convivio in italiano e inglese, con estratti dal primo traduttore australiano di Dante, Sir Samuel Walker Griffith.
Giovedì 25 marzo, alle 20.00, in occasione del Dantedì, la Casula Powerhouse proietta “La Solita Commedia - Inferno” (2015), una commedia contemporanea in cui Dante viene rimandato sulla Terra per classificare nuovi peccati perché non c'è più spazio all'Inferno.
Venerdì 26 marzo, alle 18.30, al Centro Italia della CNA, prende vita l’apertura ufficiale del Museo della Divina Commedia, ospitante una collezione replica di 115 miniature incorniciate da un’edizione del XV secolo commissionata da Alfonso d'Aragona, Re di Napoli.
Infine, sabato 27 marzo, alle 18.30, la settimana termina con “A cena con Dante”. Cosa avrebbe mangiato il Sommo Poeta? L’evento prevede una tipica e squisita cena fiorentina, con una serie di ricette gustose e raffinate nella loro semplicità per riportare i commensali al XIII secolo d.C.
Le istituzioni, la comunità italofona e le associazioni sono invitate a partecipare. Maggiori informazioni sul programma di eventi sono disponibili sul sito web www.cnansw.org.au/dante700.htm, oppure è possibile contattare (02) 8786 0888 durante gli orari d’ufficio. Gli eventi culturali rimangono soggetti a cambiamenti e alle restrizioni relative al coronavirus.
È uscito in queste ore l’edizione di gennaio de “La notizia di Ginevra”, il mensile della SAIG - Società delle Associazioni Italiane di Ginevra diretto da Carmelo Vaccaro disponibile a questo link.
In prima pagina, su questo numero, “IMU: meno 50% per i pensionati italiani residenti all’Estero. Lo annuncia la Senatrice Laura Garavini” a cura di Carmelo Vaccaro, “Dal Cantone di Ginevra. Fatti vaccinare contro COVID-19: L'essenziale in un colpo d'occhio”, “Fabio Campitelli: un italiano da conoscere a Ginevra”, “La SAIG arricchisce le attività informative de con una piattaforma informatica e un canale video YouTube”, “Intervista al Dott. Giorgio La Rocca, Dirigente Scolastico a Ginevra”, e “Il 2020: un anno dalle grandi perdite”.
Inoltre, ci sarà spazio anche per “La rubrica della Dott.ssa Mercanti - Diabete e gravidanza”, per i “Consigli medicali del Dr. Francesco Artale: Prevenzione e trattamento dell’ipertensione arteriosa”, “Il senso civico ai tempi del Covid-19 della Dott.ssa Ilaria Di Resta”, “Esenzione IMU per i pensionati all’estero che abbiano una pensione in convenzione internazionale (ITAL.UIL)”, “Gli anziani dei pasti italiani - non vi dimentichiamo!”, “Comune di Chêne-Bourg: un caloroso arrivederci al suo Segretario Generale, André Nasel”, “Fontane di Blavignac: La tecnologia al servizio del patrimonio”, “Nella Città d’Onex in mano alle nostre biciclette!”, “La Città di Vernier sotto le stelle!”, “Alloggi di emergenza nella Città di Ginevra: il sistema “Grande freddo” (Grand froid) attivato”, e infine “Fatti vaccinare contro COVID-19: L'essenziale in un colpo d'occhio”. (focus\ aise) 

Newsletter
Archivi