CANONE RAI: L’ABM ILLUSTRA LE MODALITÀ DI ESENZIONE

CANONE RAI: L’ABM ILLUSTRA LE MODALITÀ DI ESENZIONE

BELLUNO\ aise\ - Anche per l’anno in corso non cambia il perimetro di soggetti esonerati dal versamento dei 90 euro di tassa per l’abbonamento TV. Chi non possiede una televisione in casa, così come gli anziani di età superiore ai 75 anni, potrà presentare il modulo di domanda per richiedere l’esenzione dal pagamento del canone Rai anche nel 2019.
Ad illustrare le modalità di esenzione è l’Associazione Bellunesi nel Mondo, che, prima di scendere del dettaglio e vedere tutte le regole e le scadenze previste, parte da un chiarimento: nella Legge di Bilancio 2019 non è stato approvato l’emendamento che estendeva l’esonero anche ai disabili ai sensi della legge 104. Anche nel 2019 sarà quindi necessario pagare il canone RAI di 90 euro, con addebito diretto in bolletta, salvo i casi in cui non si rientri negli ulteriori casi di esenzione.
Ad oggi non pagano la tassa per l’abbonamento alla TV gli anziani con reddito basso, nonché gli invalidi civili e altri soggetti beneficiari dell’agevolazione.
Per il modello di esenzione e le modalità di compilazione, oltre ai tempi utili per l'invio all'Agenzia delle Entrate, l’ABM invita a contattare i propri uffici al numero telefonico +39 0437 941160 o via email all’indirizzo info@bellunesinelmondo.it. (aise)


Newsletter
Archivi