CARA PACE: LISA GINZBURG ALL’IIC DI LIONE

Cara pace: Lisa Ginzburg all’IIC di Lione

LIONE\ aise\ - Scritture incrociate tra Parigi e Roma: il prossimo 15 gennaio, l’Istituto Italiano di Cultura a Lione proporrà un incontro con la scrittrice Lisa Ginzburg che ha appena dato alle stampe “Cara Pace” (Ponte alle Grazie, 2020).
L'incontro, in lingua italiana, inizierà alle 18.30 sulla piattaforma zoom e verrà moderato da Anna Pastore, Direttrice dell'Istituto Italiano di Cultura di Lione, e dalla Professoressa Maurizia Morini.
Protagoniste del libro sono due sorelle. Maddalena, la maggiore, è timida, sobria, riservata. Nina, di poco minore, è bella e capricciosa, magnetica, difficile, prigioniera del proprio egocentrismo.
Le due sorelle, legate dal filo di un'intima indistinzione, hanno costruito la loro infanzia e adolescenza intorno a un grande vuoto, un'assenza difficile da accettare. Ancora adesso, molti anni dopo, cercano di colmarla con corse, lunghe camminate, cascate di parole e messaggi WhatsApp che, da Parigi a New York, le riportano sempre a Roma, in una casa con terrazzo affacciata su Villa Pamphili, dove la loro strana vita, simbiotica e selvatica, ha preso forma.
È proprio a Roma che Maddi, da sempre chiusa nel suo carapace, decide di tornare, fuggendo dai ruoli che la sorella, prima, e la famiglia poi, le hanno imposto. Finalmente sola con sé stessa e con i suoi ricordi, lascia cadere le difese e, rivivendo i luoghi del passato, inverte le parti e si apre alle sorprese che riserva la vita. Padri e madri, amicizie e passioni, alberi e fiumi fanno da cornice a una storia d'amore e di abbandono che, come ogni storia viva, offre solo domande senza risposta. E misura con il metro felice della letteratura la distanza che intercorre tra la ferita originaria e la pace sempre e solo sfiorata della maturità. (aise) 

Newsletter
Archivi