COLOMBIA: L’IILA INCONTRA IL MINISTRO DEGLI ESTERI

Colombia: l’IILA incontra il Ministro degli Esteri

ROMA\ aise\ - Claudia Blum, Ministro degli Esteri della Colombia, e Antonelli Cavallari, Segretario Generale dell’Organizzazione Internazionale Italo-Latino Americana, si sono incontrate ieri, 18 febbraio, in una call.
Cavallari, durante la call ha ricordato l’appuntamento del prossimo ottobre, quando si realizzerà la X edizione della Conferenza Italia - America latina e Caraibi, organizzata dal MAECI insieme a IILA, contestualmente alla presidenza italiana del G20, e alla quale Claudia Blum si è augurata di poter partecipare personalmente. Più avanti è stata presentata anche l’agenda di lavoro dell’IILA confrontandola con le priorità del Governo colombiano con il quale è stato riscontrata piena condivisione e coordinamento a tutti i livelli.
Oltre all’auspicio che la Colombia possa partecipare al progetto “Città verdi”, importante iniziativa con cui l’IILA intende contribuire al raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030, sono stati approfonditi i temi legati ai progetti di giustizia e sicurezza. In particolare è stato illustrato il programma di diplomazia giuridica Falcone-Borsellino che partirà nei prossimi mesi, dopo aver individuato i Paesi interessati e gli esperti che offriranno assistenza tecnica.
Il Ministro Blum ha espresso vivo apprezzamento per il continuo sostegno di IILA nel rafforzamento dell’Azione Integrale Contro le Mine Antiuomo con il programma “Apoyo al Gobierno de Colombia para el fortalecimiento de la Acción Integral Contra Minas Antipersonal – AICMA” giunto alla sua quinta fase. Blum ha inoltre riconosciuto l’importanza dell’azione dell’IILA nel settore dell’agricoltura sostenibile grazie al progetto di cooperazione “Agricultura y Turismo sostenible para la consolidación de la paz en Colombia”.
Durante questo proficuo scambio, la SG Cavallari ha inoltre ricordato che proprio quest’anno la Colombia ospiterà la VII edizione del Forum italo-latinoamericano sulle PMI che si realizzerà ad Antioquia, augurandosi che quante più aziende e imprese colombiane possano approfittare di questa importante iniziativa. Molteplici dunque i punti di comune interesse su cui continuare a lavorare e dialogare per rendere ancora più strette le relazioni tra l’IILA e questo Paese membro. (aise) 

Newsletter
Archivi