"DANCE WELL": A TOKYO RICERCA E MOVIMENTO PER IL PARKINSON

"DANCE WELL": A TOKYO RICERCA E MOVIMENTO PER IL PARKINSON

TOKYO\ aise\ - Sbarca a Tokyo il progetto "Dance Well – Ricerca e movimento per il Parkinson", che sarà oggetto di una conferenza e di un workshop introduttivo in programma il 17 febbraio all’Istituto Italiano di Cultura.
"Dance Well" nasce con l’obiettivo di includere in un’attività artistica – in questo caso la danza contemporanea – persone affette da morbo di Parkinson. Il progetto è nato nel 2015 presso il CSC (Centro per la Scena Contemporanea) di Bassano del Grappa, a seguito dello studio di una simile esperienza olandese. "Dance Well" si distingue per alcune particolarità: i partecipanti sono "Parkinson dancers", ovvero né "malati" né "anziani", ma artisti a tutti gli effetti; le lezioni si tengono in luoghi d'arte e di cultura come musei, teatri ecc., mai in ospedali o palestre; le classi sono miste, ovvero aperte a persone affette da Parkinson, accompagnatori, giovani, anziani, ballerini, coreografi.
Dal 2018 il progetto ha iniziato a diffondersi anche in Giappone. In questa occasione, la coreografa, regista e ballerina Shirakami Momoko e il ballerino e coreografo Sakai Naoyuki, che hanno partecipato al primo workshop giapponese di "Dance Well" e approfondito l’esperienza nell’estate 2019 a Bassano, terranno una conferenza e un workshop introduttivo assieme a Roberto Casarotto, direttore del programma.
È prevista la traduzione consecutiva da italiano a giapponese e da giapponese a italiano.
Il programma della giornata all’IIC si aprirà alle ore 15.00 con la conferenza di Casarotto, Momoko e Naoyuki, che presenterà le attività di "Dance Well" che si svolgono a Bassano del Grappa, il corso per istruttori tenuto ogni estate sempre a Bassano e lo stato del progetto in Giappone.
Il successivo workshop si terrà a partire dalle ore 17.00 sempre in Istituto a cura di Momoko e Naoyuki. La loro partecipazione al workshop fa parte del loro percorso formativo in vista del riconoscimento ufficiale da parte di "Dance Well" in qualità di istruttori. Casarotto farà da supervisore. (aise)


Newsletter
Archivi