Eliminare i divieti per i rientri dal Brasile: Lorenzato (Lega) interroga Speranza

ROMA\ aise\ - Deputato della Lega eletto in Sud America, Luis Di San Martino Lorenzato ha presentato una interrogazione al Ministro della Salute Roberto Speranza per chiedere di rivedere le restrizioni previste per l’ingresso nel nostro Paese dal Brasile.
Nella premessa, il deputato ricorda che “l'articolo 4 dell'ordinanza adottata dal Ministero della salute in data 14 maggio 2021 prevede quanto segue: “sono vietati l'ingresso e il transito nel territorio nazionale alle persone che nei quattordici giorni antecedenti hanno soggiornato o transitato in Brasile”; la portata del divieto in questione, efficace sino al 25 ottobre 2021, ai sensi dell'ordinanza adottata dal Ministero della salute in data 28 agosto 2021, ha carattere quasi assoluto, essendo previste delle deroghe ad esso unicamente per fattispecie tassative ed eccezionali quali in particolare: a) soggetti con residenza anagrafica in Italia; b) soggetti che intendano raggiungere figli minori o il coniuge in Italia; c) soggetti autorizzati dal Ministero della salute per inderogabili motivi di necessità; d) motivi di studio”.
Secondo Lorenzato “l'andamento della situazione epidemiologica e il positivo avanzamento della campagna vaccinale, tanto in Italia, quanto in Brasile (258 milioni di dosi somministrate alla data odierna), rendono evidente la necessità di superare il divieto in questione, tenuto conto anche delle ripercussioni pesantissime che questo produce dal punto di vista economico, commerciale, sociale, lavorativo e anche per la continuità delle relazioni familiari di moltissimi cittadini italiani e brasiliani”.
“La sicurezza degli spostamenti in questione, d'altra parte, - annota il parlamentare – potrebbe essere garantita attraverso l'applicazione degli obblighi dichiarativi, documentali o di altro genere che normalmente vengono applicati agli altri viaggiatori provenienti da Paesi extra Unione europea, sicché il divieto di ingresso attualmente in vigore per il Brasile, che perdura ininterrottamente da oltre quattro mesi, appare ingiustificato anche sotto questo profilo”.
Per questo, Lorenzato chiede al Ministro “se non ritenga di dover apportare urgenti modifiche alle ordinanze citate in premessa, al fine di consentire nuovamente, nel rispetto delle necessarie misure di sicurezza, l'ingresso e il transito nel territorio nazionale alle persone che hanno soggiornato o transitato in Brasile”. (aise)