FESTIVAL DELLA SCIENZA: ALLA RICERCA DI PROPOSTE PER L’EDIZIONE 2021

Festival della Scienza: alla ricerca di proposte per l’edizione 2021

GENOVA\ aise\ - Come ogni anno, il Festival della Scienza raccoglie tramite call proposte di eventi (mostre, laboratori, conferenze, eventi speciali, spettacoli) che potranno comporre il programma definitivo della manifestazione che, giunta alla 19ª edizione, si terrà a Genova dal 21 ottobre al 1° novembre 2021.
La parola chiave di quest’anno sarà “Mappe”, mentre il Paese ospite, come annunciato l’anno scorso, sarà il Regno Unito, patria di scienziati esploratori, che hanno elaborato teorie e raggiunto traguardi fondamentali nella storia della conoscenza in tutte le discipline, dalla chimica alla matematica, dall’astronomia alle scienze naturali. “Oggi, la scienza britannica collabora globalmente per vincere le sfide del nostro tempo: il cambiamento climatico, l’esplorazione dello spazio, l’eradicazione delle più gravi malattie richiedono un impegno congiunto”, sottolineano gli organizzatori, ricordando che “l’Italia e il Regno Unito sono connessi da una rete estesa e virtuosa di relazioni e progetti condivisi, che ci proponiamo di far conoscere al festival”.
Le proposte dovranno essere inviate entro il 5 marzo 2021.
Mappe
“In un mondo sempre più interconnesso e dinamico, in cui lo slancio verso l’innovazione e il progresso coesistono con evidenti diseguaglianze e fragilità, l'umanità ha bisogno della scienza per affrontare la realtà con azioni consapevoli. L’emergenza COVID-19 che tuttora stiamo affrontando ci pone davanti a sfide globali”, annotano gli organizzatori. “Dall’astronomia alla biologia, dalla genomica alla fisica delle particelle, dalle nanotecnologie all’intelligenza artificiale, le scienze umane e naturali ci guidano nei territori della conoscenza. Alcuni di questi territori sono largamente esplorati, eppure ancora sembrano nascondere i propri confini; altri sono completamente nuovi e di essi non abbiamo che geografie accennate. Ecco perché ciò di cui abbiamo bisogno, ora più che mai, è costruire mappe sempre più accurate per esplorare le possibilità - e le responsabilità - che la scienza ci propone”.
Le condizioni di partecipazione così come la guida alla compilazione sono disponibili qui. (aise) 

Newsletter
Archivi