Gli auguri di Pasqua della Console Generale d’Italia a Montréal Silvia Costantini

MONTREAL\ aise\ - “Care concittadine e cari concittadini, canadesi del Québec, la Pasqua è una di quelle ricorrenze in cui le generazioni si incontrano e condividono il senso di famiglia: con una ricetta tradizionale, un addobbo colorato o un’abitudine tramandataci da sempre e che ci fa sentire tutte e tutti un po’ più italiani”. Inizia così il messaggio augurale che la console generale d’Italia a Montreal, Silvia Costantini, indirizza ai connazionali dalle pagine online del “Corriere italiano”.
“La pandemia impedisce a molti/e di noi di sorvolare l’Oceano per raggiungere i nostri cari in Italia e continua ad imporci celebrazioni improntate alla massima sobrietà. Manifestiamo allora il nostro amore, il nostro affetto e la nostra amicizia a distanza, tramite computer, smartphone e videochiamate. Mostriamo la nostra vicinanza qui alle persone meno fortunate, a quelle sole, anziane, lontane, prestando piccoli servizi, offrendo un sostegno o facendo una telefonata di auguri. Sarà un modo per “riunirci” nella lontananza e, seppur virtualmente, condividere la nostra italianità, che è davvero unica, come testimonia la mostra “Montréal à l’italienne” al Museo Pointe-à-Caillère.
E anche se non è ancora arrivato il tempo degli abbracci, ci avviciniamo a questa Pasqua con il cuore pieno di speranza. Iniziamo a vedere una luce, in fondo al tunnel, che diventa sempre più decisa. Gli straordinari progressi della ricerca scientifica e la campagna vaccinale – che procede organizzata e spedita in Canada, come in Italia – ci permettono, finalmente, di guardare al domani con più ottimismo. Ma non arrendiamoci. Non possiamo né dobbiamo abbassare la guardia ora. Anzi questo è forse il periodo più difficile, più insidioso, proprio perché siamo tutti/e provati/e da quest’ultimo difficilissimo anno e dall’inverno appena trascorso. Per questo dobbiamo farci forza gli uni con le altre, con quella solidarietà che è uno dei tratti distintivi del DNA italiano.
Mi raccomando quindi: continuiamo a rispettare le norme di comportamento contro il contagio. Restiamo a casa il più possibile, indossiamo sempre la mascherina, disinfettiamoci spesso le mani. I nostri sforzi quotidiani sono la prima barriera contro il virus e le munizioni più potenti nella nostra lotta – intrapresa a livello globale – per sconfiggerlo.
Al Consolato Generale d’Italia a Montréal siamo e restiamo al vostro fianco. Abbiamo adottato tante innovazioni per potervi offrire un servizio sempre più al passo con i tempi. Voi lo sapete: potete sempre contare su di noi.
È insieme alla mia Squadra che desidero formulare a voi e alle vostre famiglie – dal cuore – i nostri più sentiti auguri per una Serena Pasqua”. (aise)