IDENTITÀ ITALIANA: DAL GOVERNO DISINTERESSE PER ITALIANI ALL’ESTERO

Identità Italiana: dal Governo disinteresse per italiani all’estero

ROMA\ aise\ - Sono stati nominati ieri sera i viceministri e i sottosegretari del nuovo governo Draghi. E hanno subito scatenato molte reazioni. Tra queste anche quella dell’Associazione Culturale Identità Italiana - Italiani all’Estero, che ha affermato chiaramente e duramente come nel nuovo Governo si riscontri un totale “disinteresse per gli italiani all’estero”.
Dalle nomine, infatti, “si nota l’assenza del Sottosegretario agli italiani nel mondo, così come l’assenza completa nella compagine governativa di parlamentari eletti all'estero”.
“Avevamo già notato - ha rivelato l’Avvocato Aldo Rovito, Presidente dell’Associazione Culturale - come nei discorsi di presentazione del programma di governo alle Camere del Presidente Draghi fosse mancato completamente ogni accenno alle problematiche degli Italiani all'estero. Ma anche se davamo quasi per scontato che il Presidente Draghi non avrebbe risposto alla nostra lettera con la quale richiamavamo la sua attenzione su alcuni problemi anche urgenti, abbiamo dovuto registrare come anche nelle sue repliche agli intervenuti nel dibattito parlamentare, il nuovo presidente del Consiglio abbia completamente ignorato le sollecitudini provenienti da molti parlamentari eletti all'estero. Ora - ha sottolineato Rovito - con l’evidenza derivante dalle nomine appena effettuate, la delusione nostra e degli italiani all’estero è ancora più grande. In ogni caso questo non ci farà deflettere dal nostro impegno per la promozione della lingua e della cultura italiana nel mondo, anche se adesso sappiamo che neanche su questo “Super Governo” si potrà fare gran conto”. (aise) 

Newsletter
Archivi