IL PRESIDENTE DEL COMITES BASILEA DÀ IL BENVENUTO ALL'AMBASCIATORE MIGNANO

IL PRESIDENTE DEL COMITES BASILEA DÀ IL BENVENUTO ALL

BASILEA\ aise\ - “Stimato diplomatico, con un’accentuata sensibilità e fini doti in campo artistico-letterario”: così la presidente Nella Sempio, a nome del Comites di Basilea, esprime il proprio “entusiastico benvenuto” all’ambasciatore d’Italia in Svizzera, Silvio Mignano, insediatosi a Berna lo scorso giugno.
“Numerosi e prestigiosi, quanto impegnativi, gli incarichi ricoperti in rappresentanza delle nostre Istituzioni e della nostra comunità nel mondo”, ricorda Sempio. Fra questi ”dal 2004 al 2007 riveste il suo primo incarico di console generale proprio in Svizzera, a Basilea, città da decenni distintasi per la presenza di una corposa porzione della comunità di connazionali residenti in terra elvetica e con la quale il già console generale Mignano da subito stringe un proficuo e forte legame, tale da contribuire a rendere il Consolato un punto di riferimento per ogni concittadino ivi residente”.
In terra elvetica Mignano è ora tornato, dopo essere stato ambasciatore a La Paz, in Bolivia, e poi a Caracas, in Venezuela, per guidare l’Ambasciata a Berna, accreditato anche a Vaduz.
“Le comprovate doti diplomatiche, un’attenta sensibilità nel favorire e sostenere la nostra comunità nel mondo, insieme ad una diligente cura tanto per la promozione della lingua e cultura italiana quanto per gli interscambi commerciali tra il nostro e gli altri Paesi, l’insieme, dunque, di queste abilità, miste a fini qualità umane, ci lasciano presagire una positiva e virtuosa collaborazione tra i diversi organismi di rappresentanza della nostra comunità e il nostro ambasciatore”, sottolinea la presidente del Comites di Basilea. “La conoscenza del territorio e della società locale e il legame maturato con essa favoriranno senz’altro il lavoro e l’attenzione dell’ambasciatore nel rappresentare il nostro Paese e la nostra comunità, in un momento storico importante quanto delicato, in cui la mobilità italiana è in crescita e in cui, specie in Svizzera, si registra un aumento della nostra presenza che ormai sfiora le 640 mila unità”.
“La presenza di una comunità italiana così grande e anche così eterogenea - si pensi alla crescita dei giovani italiani in mobilità e all’attenzione e alle soluzioni che un tale fenomeno richiede - reclama una virtuosa sinergia tra l’Ambasciata d’Italia e tutti gli organi di rappresentanza dai Comites, Intercomites, CGIE e Consoli”, ribadisce Sempio. “Una sinergia già in essere e di cui attualmente possiamo andare orgogliosi”.
In particolare, la presidente Sempio evidenzia il “proficuo rapporto” tra il Comites e il console d’Italia di Basilea, Pietro Maria Paolucci, “che per appartenenza di Circoscrizione abbiamo avuto modo sin da subito di stabilire, condividendo la medesima dedizione e sensibilità verso la nostra comunità di connazionali, al costante impegno del CGIE nella promozione della nostra collettività nel mondo e per il collegamento di questa con l’Italia e le sue Istituzioni, sino al prezioso e importante contributo dell’Intercomites, sede di confronto e condivisione imprescindibili”.
“Questa virtuosa sinergia, siamo assolutamente fiduciosi di veder incrementata e consolidata grazie all’impegno dell’ambasciatore Silvio Mignano”, afferma Sempio, per poi aggiungere: “non da ultimo, il talento e la passione dell’ambasciatore Silvio Mignano, espressi in campo poetico, letterario e pittorico, ci consegnano la convinzione di un’alta sensibilità e humanitas orientate non solo verso la promozione della nostra lingua e cultura, ma anche verso la nostra comunità e le sfide sociali e culturali che, oggi più di ieri, essa ci pone”.
“Con l’augurio, dunque, di un piacevole incontro a breve”, conclude Nella Sempio, “diamo il più sincero ed entusiastico benvenuto e bentornato al nostro ambasciatore Silvio Mignano”. (aise)


Newsletter
Archivi