IL PRESIDENTE DEL PARLAMENTO UE SASSOLI SI CONGRATULA CON L’ANCRI PER L’AZIONE DI TUTELA DEI SIMBOLI E DEI VALORI DELL’UE

IL PRESIDENTE DEL PARLAMENTO UE SASSOLI SI CONGRATULA CON L’ANCRI PER L’AZIONE DI TUTELA DEI SIMBOLI E DEI VALORI DELL’UE

BRUXELLES\ aise\ - Il 10 dicembre l’ANCRI (Associazione Nazionale Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana) farà tappa a Bruxelles per una conferenza su "I valori e i simboli della Repubblica Italiana e dell’Unione Europea".
L’evento, per il tema della Conferenza e lo spessore dei relatori, tra i quali l’ambasciatrice d’Italia presso il Regno del Belgio, Elena Basile, e il rappresentante Permanente d’Italia presso il Consiglio Atlantico, Francesco Maria Talò, sta già riscuotendo molti riconoscimenti istituzionali.
Anche il presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli, nel concedere il suo alto patrocinio, ha voluto esprimere il suo personale apprezzamento per la chiara dimensione europea dell’iniziativa dell’ANCRI, attraverso una lettera indirizzata al generale Alessandro Butticè, delegato ANCRI per il Belgio ed i rapporti con gli organismi internazionali, organizzatore dell’evento.
"Ho preso atto con particolare interesse dei relatori che parteciperanno all’iniziativa – scrive il presidente Sassoli – e accolgo con grande soddisfazione il rilievo dato alla simbiosi dei diritti e dei valori sanciti sia dai trattati dell’UE che dalla costituzione italiana, nonché delle radici italiane dell’idea di Europa. Trovo, inoltre, assolutamente lodevole il fatto che sarà dedicata un’intera sessione alla disinformazione sull’Europa: indubbiamente un grande ostacolo comunicativo, che deve essere superato, se vogliamo che i nostri cittadini abbiano un quadro preciso di che cos’è l’Unione europea e di ciò che fa per noi tutti".
"Ora più che mai – aggiunge Sassoli - dobbiamo esaminare più da vicino i nostri valori sia nazionali che europei, capire come siano indissolubilmente legati e sfruttare i loro punti fi forza, per poter affrontare l’incertezza del nostro tempo e guardare al futuro con passione e impegno, nonché con spirito costruttivo".
"Da ultimo, ma non meno importante – prosegue il presidente dell’Europarlamento – sono lieto di constatare che parteciperanno al dibattito vari deputati del Parlamento europeo assieme a numerosi rappresentanti insigniti […] i quali abbracciano senza riserve i valori dell’Unione europea".
Alessandro Butticè, oltre ad organizzare l’evento, assieme all’Ambasciata d’Italia in Belgio e all’Istituto Italiano di Cultura, assicurerà anche l’introduzione dei lavori e la moderazione dei diversi interventi.
Dopo i saluti di benvenuto del padrone di casa, Paolo Sabbatini, direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles, prenderanno la parola l’ambasciatrice Elena Basile ed il cavaliere ufficiale Tommaso Bove, presidente nazionale dell’ANCRI, seguiti da importanti europarlamentari rappresentanti di tutti i gruppi politici del parlamento europeo ove siedono deputati italiani.
Concluderà la parte protocollare l’ambasciatore Francesco Maria Taló, rappresentante permanente d’Italia presso il Consiglio Atlantico.
Seguiranno quindi gli interventi di Mario Telò, presidente emerito dell’Institut d’Etudes Européennes, sulle "Radici italiane dell’idea di Europa"; di Guido Berardis, presidente di sezione emerito del Tribunale dell’Unione Europea, sui "Trattati europei e Costituzione italiana: simbiosi di diritti e valori"; e di Lorenzo Consoli, decano dei giornalisti italiani accreditati presso l’UE, già presidente dell’Associazione della Stampa Internazionale, su "La disinformazione sull’Europa".
La chiusura dei lavori, che hanno anche il patrocinio della rappresentanza in Belgio della Commissione Europea, è stata affidata al prefetto Francesco Tagliente, delegato nazionale ANCRI ai rapporti istituzionali. (aise)


Newsletter
Archivi