IRAN – IRAQ/ DI MAIO: VICINANZA E GRATITUDINE AI MILITARI ITALIANI

IRAN – IRAQ/ DI MAIO: VICINANZA E GRATITUDINE AI MILITARI ITALIANI

ROMA\ aise\ - L’Italia segue con “particolare preoccupazione” gli ultimi sviluppi in Iraq e “condanna l’attacco da parte di Teheran a due basi che ospitano soldati della coalizione”. Si tratta di un “atto grave che accresce la tensione in un contesto già critico e molto delicato”. Così la Farnesina in una nota a commento dell’attacco missilistico di questa mattina alle basi americane in Iran, da parte dell’Iraq.
“Il primo pensiero va ai nostri militari impegnati nel Paese, cui esprimiamo vicinanza e gratitudine”, le parole del Ministro degli esteri Luigi Di Maio. “Reiteriamo il nostro fermo appello a tutti gli attori perché esercitino moderazione e si astengano da ulteriori reciproche provocazioni. Va invece raddoppiato lo sforzo politico e diplomatico per normalizzare la situazione e ristabilire la sicurezza nell’area”.
“L’opzione militare – secondo Di Maio – non può essere in alcun modo accettata. Ulteriore instabilità nella regione avrà conseguenze dirette e di lungo periodo sulla sicurezza su scala globale. Siamo confrontati con minacce comuni e più gravi, a partire dall’estremismo violento e dal terrorismo, che traggono vantaggio da situazioni di tensione per emergere con maggiore forza, costituendo un rischio per noi tutti. L’Italia è pronta, in coordinamento con i partner europei, a sostenere ogni azione che possa favorire il dialogo e il confronto costruttivo nella regione del Golfo”, conclude il Ministro che – sempre a proposito di fronti “caldi” - parteciperà oggi al Cairo a una riunione con i suoi omologhi di Egitto, Francia, Grecia e Cipro per discutere della situazione attuale in Libia. (aise) 

Newsletter
Archivi