LA MUSICA DI BEDETTI PROTAGONISTA A MOSCA CON L’IIC

LA MUSICA DI BEDETTI PROTAGONISTA A MOSCA CON L’IIC

ROMA\ aise\ - Saranno due i concerti dedicati al compositore italiano Tiziano Bedetti: “Laboratorio Veneziano” e “Classica-Plus”, che lo vedrà protagonista anche assieme ad un ensemble musicale russo a Mosca.
Il 30 gennaio, alle ore 19.00 presso il Conservatorio Tchaikovsky della capitale russa, “Laboratorio Veneziano” verrà eseguito, alla presenza del compositore classe ‘76, dai Maestri Sergei Govorov, al sassofono, e Olesya Kravchenko all’organo. Il concerto è organizzato dal Ministero della Cultura della Federazione Russa e dal Conservatorio Tchaikovsky. Mentre il secondo, che vedrà Bedetti protagonista con un ensemble russo, andrà in scena il 31 gennaio alle 19.00 presso il Rachmaninov House e si avvale della collaborazione della Casa-Museo Rachmaninov e l'Istituto di cultura italiana a Mosca.
L’opera parla di Venezia, come rivela l’autore stesso. “Ho dedicato il brano alla eccellente organista russa, Olesya Kravchenko, con cui ho avviato da tempo una ottima collaborazione, la quale mi aveva chiesto di scrivere appositamente una composizione per sassofono e organo”, spiega il compositore.
“Musica Tiziano Bedetti. Classica-Plus”, è invece il secondo dei concerti dedicati al compositore italiano, durante il quale sarà protagonista assieme all’ensemble musicale russo.
La musica di Tiziano Bedetti, anche professore al Conservatorio A. Buzzoli, attira sempre più spesso artisti russi. Gli ultimi anni la sua musica è stata eseguita in città come Mosca, Petrozavodsk, Belgorod. L'interesse per i pezzi di Tiziano Bedetti non è casuale. La musica del compositore è brillante, individuale e può attirare l'attenzione di ogni ascoltatore.
Il principale principio compositivo ed estetico della creatività dell'autore è la combinazione dei principi classici e "pop" e la loro armoniosa interazione reciproca. La presentazione di materiale strutturato, melodico e ritmico è pienamente coerente con la tecnica di scrittura della moderna scuola accademica e l'inclusione nel tessuto musicale dei ritmi delle danze moderne di tendenze come techno, pop, disco, rock e altri rende la musica in modo più attraente, accessibile e comprensibile per un pubblico più ampio. Nell'ensemble “Classica Plus” di Mosca ci saranno Natalia Zhukova (flauto), Valeria Yesaulenko (pianoforte), Evgenia Boginskaya (violoncello), Ekaterina Dryazzhina (flauto) con il supporto. (aise) 

Newsletter
Archivi