LA RETE DIPLOMATICA INCONTRA I GIOVANI

LA RETE DIPLOMATICA INCONTRA I GIOVANI

ROMA – focus/ aise – Giovani ed estero, un binomio importantissimo per il futuro. Vediamo insieme alcune delle ultime iniziative e progetti.
Iniziamo da Lussemburgo, dove lo spettacolo musicale "Sempre Verdi" della Banda giovanile "John Lennon", composta da 80 musicisti di età fra 14 e 23 anni e diretta dal Maestro Mirco Besutti, inaugurerà la XIX Settimana della Lingua e Cultura Italiana in Lussemburgo.
Lo spettacolo, organizzato dall'Ambasciata d'Italia con la Regione Emilia-Romagna, andrà in scena domenica 20 ottobre, presso il Forum Geesseknäppchen di Lussemburgo davanti a un pubblico composto da ragazzi che studiano l’italiano e dalle loro famiglie, oltre che da tutti gli appassionati della lingua e della cultura italiana nel Granducato.
La banda diretta dal Maestro Besutti presenterà una rivisitazione della vita e dell’opera del più famoso compositore italiano, in relazione al tempo in cui è vissuto, con accenti contemporanei e con l’entusiasmo dei giovani interpreti. L'Ambasciatore italiano in Corea del Sud, Federico Failla ha ospitato lo scorso 9 ottobre presso la Residenza d'Italia una delegazione di giovani imprenditori italiani giunti a Seoul nell'ambito del progetto “Leader del Futuro” del The European House-Ambrosetti.
L'occasione – riporta l’ambasciata – è stata utile per fornire, insieme all'Agenzia ICE e alla Italian Chamber of Commerce in Korea (ITCCK), un quadro generale del paese (11° economia mondiale) ai giovani presenti, rispondere alle loro domande e permettere di capire meglio la realtà socio-economica coreana.
L'economia italiana e quella coreana sono per molti aspetti complementari. Sono circa 100 le aziende italiane che già operano in Corea, con nuovi investimenti e progetti in avvio, joint venture, progetti universitari, scambi tra start-up e nuovi spazi e opportunità di collaborazione che continuano a crescere anno dopo anno. Spostiamoci a Buenos Aires, dove nell’ambito del ciclo “In-Genio italiano”, organizzato in occasione dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, l’Ambasciata d’Italia a Buenos Aires e “Bajos del Barolo” hanno indetto un concorso di idee sul tema “Il mio progetto: 1519-2019…2519”, diretto agli studenti universitari delle Facoltà di Architettura, Design e Ingegneria dell’Argentina.
L’iniziativa viene realizzata in collaborazione con il Centro Italo-Argentino di Alti studi dell’Università di Buenos Aires e l’Instituto Nacional de Tecnología Industrial.
Obiettivo del concorso è quello di stimolare l’ingegno e la creatività dei partecipanti che dovranno dar vita ad un progetto inedito ispirato alle opere di Leonardo da Vinci; il progetto dovrà essere originale e di pratica applicazione, come fece Leonardo che a suo tempo progettò e inventò oggetti totalmente rivoluzionari, molti dei quali sono attualmente in uso.
Una giuria valuterà i progetti preparati dagli studenti e i tre migliori saranno stampati in 3D ed esposti durante la mostra "1519-2019 il Genio di Leonardo da Vinci - Macchine e invenzioni", organizzata dall’Ambasciata dal 7 novembre al 5 dicembre 2019 (Bajos del Barolo en CABA).
Per candidature e progetti dovranno essere inviati entro il 30 ottobre. Il testo integrale del bando è disponibile qui. (focus\aise) 

Newsletter
Archivi