LA SETTIMANA DEI COMITES

La settimana dei Comites

ROMA - focus/ aise – Il Comites di Londra ha aperto un bando per la selezione di un collaboratore esterno part time da impiegare nell’ufficio stampa da qui a dicembre. Le candidature possono essere inviate entro la mezzanotte del 28 febbraio all’indirizzo segreteria@comiteslondra.info.
Il contratto proposto è di 10 mesi, per un compenso di 908.3 £ lordi al mese.
L’ufficio stampa del Comites di Londra, si legge nel bando, “in collaborazione con il Presidente del Comites, il Direttivo e l’Assemblea, adempie le seguenti mansioni: gestisce giornalmente la rete di contatti con i media italiani e stranieri per promuovere le attività del Comites; crea occasioni di “notiziabilità” per la diffusione dei comunicati stampa; monitora la stampa italiana e britannica per redigere una rassegna stampa bi-settimanale; gestisce la newsletter del COMITES di Londra; gestisce, insieme allo staff di segreteria, la pagina Twitter e Facebook del Comites; occasionalmente redige info-grafiche e video; Supporta il Comites nella gestione delle richieste media, nel coordinamento dei temi e dei contenuti, intermediando tra giornalisti e l’istituzione (per esempio, nella programmazione di interviste); assiste alla riunione periodica del Comites e ne scrive il comunicato di convocazione e di post-riunione; Organizza meeting one-to-one con giornalisti e conferenze stampa”.
Ai candidati vengono richieste ottime capacità interpersonali; spirito di iniziativa; ottima conoscenza dell’inglese e dell’italiano; diploma di Laurea o Master; un’esperienza di 2/ 3 anni in ruoli simili, preferibilmente nel ruolo specifico di Addetto Stampa presso enti pubblici, associazioni impegnate nel sociale, organizzazioni no-profit e assemblee elettive; residenza e/o domicilio nella circoscrizione consolare di Londra.
Saranno oggetto di particolare valutazione l’iscrizione all’Albo dei Giornalisti in Italia (o con esperienza giornalistica nel Regno Unito) e la conoscenza delle realtà intorno alla comunità italiana residente nella circoscrizione consolare di Londra.
Presieduta da Renato Sartori, si è tenuta martedì scorso l’Assemblea Ordinaria del Comites di San Paolo. I lavori si sono svolti in videoconferenza.
Dopo aver approvato il verbale della riunione del 23 novembre scorso, riporta il Comites in una nota, i consiglieri hanno confermato le date delle prossime assemblee e valutato le proposte dei Presidenti delle Commissioni di Lavoro per le attività da svolgere nel 2021.
Quindi sono stati approvati i Bilanci Consuntivi del Comites (Cap. 3103 e 3106 – 2020) e confermata la necessità di informare gli enti pubblici dell’indirizzo della nuova sede del Comites.
È iniziata ufficialmente la scorsa settimana un'importante iniziativa a sostegno degli italiani residenti in Polonia. Su iniziativa del Comites e con il supporto finanziario della Direzione generale per gli italiani all’estero della Farnesina, è ora disponibile per i connazionali uno Sportello di ascolto psicologico. A causa del Covid il servizio per il momento è disponibile solo in remoto tramite Zoom, Skype o Microsoft Teams; gli incontri saranno curati da Virginia Patrizi (Psicologa, Consulenza, Sostegno Psicologico e Valutazione Psicodiagnostica).
Si tratta, spiegano i promotori, di un servizio di accoglienza e sostegno psicologico gratuito, volto a promuovere la tutela e il benessere psicologico di coloro che si trovano ad affrontare delle situazioni di disagio.
L’obiettivo dello Sportello, dunque, è quello di fare chiarezza sulle problematiche e sui bisogni; fornire le strategie per far fronte al problema; indirizzare, qualora necessario, al tipo di percorso più indicato per la crescita personale e per il benessere della persona.
Lo Sportello può essere un'utile risorsa in caso di momenti di crisi come un lutto, una situazione di stress, disagio psicologico, solitudine, crisi di coppia, separazione; cambiamento nell'arco della vita come l'adolescenza, la maternità; problemi inerenti decisioni da prendere, il rapporto con sé stessi e con gli altri; supporto alla genitorialità e alle problematiche relative all'età evolutive.
Si può accedere al servizio per massimo 3 colloqui; non si tratta in alcun modo di una terapia o di un percorso diagnostico – precisa il Comites – ma di un supporto di prima accoglienza, limitata quindi nel tempo.
Per accedere al servizio basta inviare una email all’indirizzo tiascolto@comitespolonia.pl. Si verrà richiamati entro 72h da un professionista per fissare il primo colloquio. Tutte le informazioni sui tre incontri sono disponibili qui. (focus\ aise) 

Newsletter
Archivi