LONTANI O VICINI… SEMPRE ITALIANI

LONTANI O VICINI… SEMPRE ITALIANI

ROMA – focus/ aise – Offrire un percorso formativo professionalizzante a giovani discendenti di emiliano-romagnoli che lavorano in campo musicale. Questo l’obiettivo di “Professione musicista” bando dell’associazione Ottovolante destinato ai giovani discendenti emiliano romagnoli residenti in Sud America che presentino domanda di partecipazione entro il prossimo 29 gennaio.
Musicisti, cantanti, solisti, compositori, artisti visivi interessati alla produzione e composizione musicale saranno coinvolti in un percorso formativo di 7 settimane a Bologna e nella Regione Emilia Romagna.
Il percorso prevede l’acquisizione di competenze tecniche specifiche della produzione artistica in grado di ampliare le prospettive lavorative. La partecipazione al progetto “Professione musicista” è vincolata al superamento della selezione, come indicato nel Bando disponibile - sia in italiano che in spagnolo - a questo link.
Il progetto è cofinanziato da Assemblea legislativa – Consulta degli emiliano romagnoli nel mondo.
Si è tenuta la prima riunione della commissione giudicatrice del “Premio lucani insigni”, istituito con la legge della Regione Basilicata numero 18 del 2005. Il premio, un’opera di pregio di un autore lucano, viene assegnato a personalità lucane e straniere che vivono in Italia o all’estero per i meriti raggiunti nel campo sociale, scientifico, artistico e letterario.
“Un evento promosso dal Consiglio regionale che premia i lucani che nel loro percorso professionale si sono distinti per meriti e ingegno. I momenti come questi assumono un significato ancora più importante per tutti noi perché ci rendono consapevoli delle grandi potenzialità che ogni lucano ha qui e nel mondo, contribuendo allo sviluppo della società”. Così il presidente del Consiglio e della Commissione regionale dei Lucani nel mondo, Carmine Cicala che aggiunge: “l’orgoglio che ci lega alla nostra identità e alle nostre radici oggi, con più forza, ci deve far agire insieme per migliorare e far crescere la Basilicata”.
La commissione è composta da Aurelia Sole, rettrice dell’Università degli studi della Basilicata, Antonio Uricchio, già rettore dell’Università di Bari, attualmente componente del Consiglio direttivo dell’agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca, Angela Di Buono, insegnante e scrittrice, dal presidente del Consiglio regionale e della Commissione regionale dei Lucani nel mondo, Carmine Cicala e dai consiglieri regionali Giovanni Vizziello, Gianuario Aliandro, Gianni Leggieri, Carlo Trerotola e Vincenzo Baldassarre. Ai componenti che in questi giorni stanno valutando i profili candidati e che torneranno a riunirsi il 30 gennaio prossimo alle ore 15.00, Cicala ha rivolto gli auguri di un proficuo lavoro. (focus\ aise) 

Newsletter
Archivi