MADRID: L'AMBASCIATA RIAPRE LE PORTE AI VISITATORI NEL RISPETTO DELLE MISURE ANTI-COVID

MADRID: L

MADRID\ aise\ - Nel rispetto delle misure di contenimento del coronavirus, l’Ambasciata d’Italia in Spagna è tornata ad aprire le porte ai visitatori. Lo ha fatto sabato scorso, 17 ottobre, nell’ambito dell’iniziativa “Madrid Otra Mirada” (MOM), ideata dall’Assessorato alla Cultura, Turismo e Sport del Comune di Madrid, e volta a far conoscere il patrimonio culturale della capitale spagnola attraverso visite guidate e altre attività culturali presso enti, istituzioni, biblioteche e palazzi, molti dei quali normalmente non risultano aperti al pubblico.
Nel caso dell’Ambasciata italiana, si è trattato di alcune visite guidate allo storico Palazzo de Amboage nel quartiere Salamanca, che ospita la Missione diplomatica sin dagli Anni Quaranta del Novecento, e del relativo giardino.
“I gruppi che hanno visitato l’Ambasciata sono stati solo quattro e sono stati estremamente ridotti nel numero, nel rispetto delle misure adottate dalle Autorità sanitarie per contenere la diffusione del virus”, ha dichiarato l’Ambasciatore Riccardo Guariglia. “Ciononostante, ci è sembrato estremamente importante aderire a questa iniziativa con cui abbiamo voluto rinnovare l’idea di un’Ambasciata aperta, casa di tutti gli italiani che vivono in Spagna e degli spagnoli che amano l’Italia”.
All’iniziativa ha partecipato anche l’Istituto Italiano di Cultura, ubicato in Calle Mayor, con alcune visite guidate al Palazzo de Abrantes, uno degli edifici più belli e antichi di Madrid. (aise) 

Newsletter
Archivi