PARIGI: UN CONSOLATO IN PIENA ATTIVITÀ

PARIGI: UN CONSOLATO IN PIENA ATTIVITÀ

ROMA – focus\aise - Lo aveva annunciato la console generale Emilia Gatto e così è stato: dopo la pausa estiva il Consolato Generale d’Italia a Parigi si è rimesso "in pista" e ha già avviato la serie di iniziative che caratterizzeranno un autunno caldo e pieno di eventi.
Domenica scorsa, 15 settembre, si è svolto il primo degli appuntamenti con le passeggiate tra i viali del cimitero di Parigi "Père Lachaise" alla scoperta degli illustri italiani sepolti lì. Un progetto organizzato dal Consolato Generale e dal Com.It.Es. e finanziato dalla DGIT - Direzione Generale per gli italiani all’estero e le politiche migratorie della Farnesina. Anche questa volta, gli autori, diventati per un giorno "Ciceroni" del cimitero, hanno guidato il gruppo di 40 partecipanti alla scoperta degli illustri italiani, o francesi di origine italiana, sepolti. Sono state ripercorse le vite di Ennio Quirino Visconti, archeologo e conservatore del Museo del Louvre, di suo figlio Lodovico Tullio Gioacchino, architetto di monumentali fontane parigine oltre che della tomba di Napoleone a Les Invalides, di Gioachino Rossini, l’illustre compositore, di Eugenio Chiesa, politico costretto all’esilio dal regime fascista (per l’occasione presentato da alcuni ragazzi del Lycée Racine di Parigi), di Adelina Patti, celebre soprano, di Maria e Teresa Milanollo, gli "angeli del violino" di Savigliano, del compositore Luigi Cherubini e di Pietro Savoragnan Di Brazza, esploratore del Congo oggi tumulato a Brazzaville.
Il prossimo appuntamento con le passeggiate è previsto per domenica 20 ottobre alle ore 11.00.
Lunedì, 16 settembre, si è svolto il primo incontro "InformiAmoC", un’iniziativa lanciata con l’obiettivo di fornire agli utenti un’opportunità d’incontro con la console generale Emilia Gatto e la sua squadra, per risolvere dubbi e fornire suggerimenti sui servizi consolari. All’evento hanno partecipato rappresentanti del Comites e di un Patronato. Le domande hanno riguardato in particolare lo stato civile e le modalità di prenotazione degli appuntamenti.
Il prossimo incontro, programmato per giovedì 12 dicembre 2019, dalle ore 16 alle ore 18, è aperto a tutti, su registrazione tramite la piattaforma Eventbrite.
L’indomani, 17 settembre, sempre nella sede del Consolato, è stata presentata la quarta edizione della Settimana della Cucina italiana nel mondo. Il ricco e variegato programma di eventi, che si terranno non solo a Parigi ma anche in altre città della circoscrizione consolare, è stato illustrato agli oltre 30 giornalisti francesi presenti dalla console generale Emilia Gatto e da Ugo Ciarlatani, primo consigliere dell’Ambasciata d’Italia in Francia. Nel corso della presentazione sono intervenuti Giovanni Sacchi, responsabile dell’Agenzia ICE a Parigi, Federica Galbesi, responsabile dell’ENIT, Laura Giovenco, delegata dell’Accademia italiana della cucina, e Vincenzo Cirillo, presidente del Comites di Parigi. Durante l’evento, sono stati evidenziati i punti di forza dell’iniziativa: la valenza culturale delle manifestazioni proposte e la loro varietà (seminari, tavole rotonde, degustazioni, spettacoli), la grande importanza data alle specificità regionali anche in un’ottica di promozione del turismo enogastronomico, il coinvolgimento di scuole alberghiere italiane e francesi. (focus\aise) 

Newsletter
Archivi