PROTOCOLLO D'INTESA TRA SANT'EGIDIO E USAID PER ATTIVITÀ UMANITARIE IN MEDIO ORIENTE E AFRICA SUB-SAHARIANA

PROTOCOLLO D

NEW YORK\ aise\ - È stato firmato ieri, 15 luglio, a New York un Memorandum of Understanding tra la Comunità di Sant'Egidio e l'agenzia statunitense UsAid. Il protocollo – siglato da Mauro Garofalo e Mark Green - intende porre le premesse per un coordinamento delle attività umanitarie in Medio Oriente e nell'Arica sub-sahariana. Alla cerimonia hanno preso parte anche l'ambasciatore degli Stati Uniti presso la Santa Sede, Callista Gingrich, ed il Nunzio Apostolico negli Stati Uniti, Christoph Pierre.
USAID, ha dichiarato Tom Babington, portavoce della organizzazione americana, “apprezza l'autorevole lavoro di Sant'Egidio, riconosciuta a livello internazionale per il suo ruolo nella costruzione della pace nelle zone di conflitto, per le sue risposte umanitarie, di pronta risposta grazie ad una rete internazionale di volontari, e per i suoi approcci innovativi per affrontare la pandemia dell'HIV/AIDS”.
Sottolineato come il memorandum faccia parte “del costante impegno di USAID per espandere la propria base di associazioni-partner, anche con organizzazioni locali e religiose”, Babington ha infine ribadito gli auspici di “trovare aree di interesse condivise in cui lo sforzo collaborativo tra le due organizzazioni possa aiutare a rafforzare i risultati delle rispettive programmazioni e avere, così, un maggiore impatto positivo sulle comunità che servono congiuntamente”. (aise) 

Newsletter
Archivi