SASSOLI: SOLUZIONE ALLA CRISI LIBICA NON PUÒ ESSERE MILITARE

SASSOLI: SOLUZIONE ALLA CRISI LIBICA NON PUÒ ESSERE MILITARE

BRUXELLES\ aise\ - "Con il Presidente del Consiglio Nazionale e Primo ministro libico, Fayez Mustafa al Sarraj, abbiamo esaminato gli sviluppi della situazione in Libia. Ho rinnovato l’appello per uno stop immediato al conflitto militare che arreca soltanto lutti e sofferenze alla popolazione civile”. È quanto afferma oggi, 8 gennaio, il presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli, in una dichiarazione riguardo la crisi libica.
“La soluzione alla crisi – spiega il presidente dell’europarlamento - non può essere militare, ma passa solo attraverso un processo politico inclusivo di tutte le componenti del paese, sotto l’egida delle Nazioni Unite e senza alcuna ingerenza esterna. L’UE – conclude Sassoli - è pronta a fare la sua parte nel favorire il dialogo fra tutti i principali attori, siamo impegnati a sostenere gli sforzi dell’Alto Rappresentante Josep Borrell per una soluzione pacifica in Libia nel quadro del processo di Berlino". (aise) 

Newsletter
Archivi