TICCHIO (LUCANI IN SVIZZERA): NON DIMENTICHIAMO QUEL TRAGICO 23 NOVEMBRE DEL 1980

TICCHIO (LUCANI IN SVIZZERA): NON DIMENTICHIAMO QUEL TRAGICO 23 NOVEMBRE DEL 1980

ZURIGO\ aise\ - Domani, 23 novembre, ricorre il trentanovesimo anniversario del tragico terremoto che nel 1980 colpi l'Irpinia e parte della Basilicata.
"In questo triste giorno, la Federazione Lucana in Svizzera, che si era costituita l'anno precedente, non dimentica e ricorda quei momenti con grande dolore". Questo il messaggio diffuso da Giuseppe Ticchio, presidente della Federazione delle Associazioni lucane in Svizzera, alla vigilia della triste commemorazione.
"In occasione di quel funesto evento", ricorda Ticchio, "la Federazione, con l'allora presidente Paolo Melillo, seguì da vicino sia l'emergenza dei primi giorni sia la fase successiva, con interventi concreti sia umanitari che materiali".
"Oggi, a trentanove anni di distanza", conclude Ticchio, "la stessa Federazione non dimentica, abbraccia commossa virtualmente tutti i lucani che in quel triste evento ebbero perdite in termine umane e materiale". (aise)


Newsletter
Archivi