TOKYO: ON LINE L'EDIZIONE 2020 DELL’ITALIAN INNOVATION DAY

TOKYO: ON LINE L

TOKYO\ aise\ - Si svolgerà online la quinta edizione dell’Italian Innovation Day in Giappone, evento dedicato alle startup italiane organizzato dall’Ambasciata d’Italia a Tokyo in collaborazione con ICE, Invitalia e JETRO (Japan External Trade Organization).
“L’Italian Innovation Day intende promuovere la costituzione di un network favorevole all’inserimento nel grande mercato giapponese delle startup italiane, promuovendo tra le aziende partecipanti la ricerca pro-attiva di potenziali partner commerciali e strategici”, spiega Giorgio Starace, ambasciatore d’Italia in Giappone. “Dalla prima edizione a oggi abbiamo assistito oltre 50 startup e tanti giovani innovatori del nostro Paese, interessati a un Paese-mercato, il Giappone, che rimane espressione della terza economia mondiale”.
La novità del 2020 è lo svolgimento dell’iniziativa online. Sono previsti, tra gli altri servizi, il broadcasting dei contenuti in tempo reale da diversi luoghi in Giappone e in Italia nei giorni del 5 e 6 novembre, la possibilità di interagire via chat tra partecipanti e la programmazione e la realizzazione di meeting online B2B in qualsiasi momento dal 5 al 26 novembre.
Per accedere ai contenuti dell’evento è necessario registrarsi seguendo la procedura indicata sul sito dell'Ambasciata d'Italia a Tokyo.
Le 16 startup italiane che si presenteranno online il 5 e 6 novembre sono state selezionate, su 72 candidature pervenute, da un’apposita Commissione di Valutazione composta di esperti e rappresentanti delle Istituzioni.
Tra i temi da affrontare in occasione dell’Innovation Day 2020: gestire la crisi Covid-19: soluzioni in sicurezza per la ripresa; come migliorare la qualità della vita nelle ageing society; crescita sostenibile ed economia basata sull’efficienza delle risorse.
Gli ambiti di competenza delle startup selezionate sono svariati (MedTech, Robotics, Healthcare, Mechatronics, Optomechanics, Anti-noise Technology, AgriTech, Green Architecture, Circular Fashion, Marketing Tech, Smart City, Energy Efficiency, InsurTech, Impact Finance), ma raggruppabili in quattro grandi categorie: Life Science, Industry 4.0, Circular Economy e Impact Tech.
Ciascuna sessione dell’evento verrà introdotta da keynote speaker di alto profilo e specializzati nelle 4 macro-categorie sopra citate: Diana Saraceni, general partner di Panakes Partners, venture capital dedicato a investimenti healthcare in Italia e Israele; Jari Ognibeni, fondatore di Pariter Partners, venture Capital che investe prevalentemente in DeepTech e startup con forti basi scientifiche; Mario Calderini del Politecnico di Milano, dove insegna Innovazione Sociale e dirige Tiresia, centro di competenza sull’innovazione, l’imprenditorialità e la finanza sociale; e Gaetano Giuffrè, investment manager di Oltre Venture, pioniere dell’impact investing in Europa. (aise)


Newsletter
Archivi