“TOUCHDOWN ITALY” A STOCCOLMA CON L'IIC E “FARE CINEMA”

“TOUCHDOWN ITALY” A STOCCOLMA CON L

STOCCOLMA\ aise\ - In occasione della terza edizione di “Fare Cinema”, l’iniziativa promossa dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, ANICA e Luce Cinecittà, dedicata ai professionisti dell'industria cinematografica italiana che contribuiscono alla diffusione del cinema italiano nel mondo, l’Istituto Italiano di Cultura di Stoccolma presenta dal 10 al 22 giugno in collaborazione con Shortly, piattaforma video-on-demand svedese per corti, “Touchdown Italy” un progetto che prevede lo streaming gratuito di una selezione di cortometraggi italiani.
L’obiettivo è quella di utilizzare la forma del cortometraggio contemporaneo, restituendo anzitutto a questo genere cinematografico il suo pieno valore artistico e culturale e poi, attraverso un racconto complessivo che tocca i toni della cronaca, del dramma intimo, della commedia sociale, raccontare la cultura del nostro Paese.
La selezione presentata in occasione di Touchdown Italy annovera una serie di titoli che hanno partecipato a festival nazionali e internazionali ottenendo riconoscimenti significativi di pubblico e critica.
L’iniziativa è stata condivisa in forma di evento sui canali social dell’Istituto e il pubblico interessato potrà registrarsi gratuitamente sulla piattaforma Shortly e guardare i seguenti corti diretti da registi italiani: Il fagotto di Giulia Giapponesi, Manica a vento di Emilia Mazzacurati, Lella di Michele Capuano, Quando la banda passò di Maurizio Forcella, A colloquio con Rosella di Andrea Andolina, In zona Cesarini di Simona Cocozza, Bellafronte di Andrea Valentino and Rosario D'Angelo e Filmesque di Vincenzo De Sio e Walton (Davide) Zed (Capasso). (aise)


Newsletter
Archivi