Ungaro (Iv) sull’assegno unico: un segnale di speranza per il futuro delle nostro Paese

ROMA\ aise\ - “Approvato definitivamente l’Assegno unico universale per i figli a carico, a sostegno della natalità, delle famiglie e dell’emancipazione delle giovani coppie. Una idea nata alla Leopolda diventata realtà grazie a Matteo Renzi, la Ministra Elena Bonetti, Italia Viva e gli alleati di governo che ci hanno creduto”. Così in una nota Massimo Ungaro, deputato di Italia Viva eletto in Europa.
“Questa volta – aggiunge – tutte le famiglie, anche quelle incapienti, potranno beneficiare di un contributo fino a 250 euro al mese per figlio. Si tratta di un vero e proprio bazooka per combattere l’inverno demografico del nostro paese”.
“La denatalità – sottolinea Ungaro – è un’emergenza: nel 2019, per il settimo anno consecutivo, è stato registrato un nuovo record negativo, solo 420 mila nati (-4,5% sul 2018, 27% in meno rispetto al 2008), un andamento ulteriormente peggiorato dalla pandemia nel 2020. Oggi in Italia ci sono 5 anziani per ogni bambino: servono misure urgenti per invertire la tendenza – conclude – proprio come l’assegno unico”. (aise)