VENICEPROMEX: POZZA L'AGENZIA PER L'INTERNAZIONALIZZAZIONE ALLE CATEGORIE ECONOMICHE DI TREVISO E BELLUNO

Venicepromex: Pozza l

TREVISO\ aise\ - Presentare all’estero le eccellenze locali con la forza regionale. Questo il punto di forza di Venicepromex, l’agenzia per l’internazionalizzazione del sistema camerale veneto, nelle parole del suo presidente Mario Pozza che ha presentato l’agenzia al sistema produttivo trevigiano e bellunese, dalle imprese alle associazioni di categoria.
È importante “aiutare le imprese a fare export nonostante tutto il mondo fieristico si sia fermato, nonostante il blocco degli spostamenti delle persone, nonostante i nuovi modelli di consumo” per la ripresa del settore.
Per farlo, Venicepromex ha a disposizione 550mila euro che la Camera di commercio di Treviso – Belluno le mette a disposizione ogni anno, così come le Camere di Commercio di Padova e la Camera di Commercio di Venezia – Rovigo “per sviluppare servizi per l'internazionalizzazione delle imprese venete, in collegamento con l'agenzia ICE, il Mistero degli affari esteri, con le Camere di Commercio italiane all’estero e con le associazioni di categoria”.
Venicepromex “diviene in questo modo il soggetto operativo delle Camere di Commercio e della Regione del Veneto per realizzare i programmi promozionali concordati, come la presenza alle fiere internazionali, incoming di Buyers, educational tour nelle aziende venete, formazione ed informazione sui mercati esteri, previsti dall’accordo di programma con la Regione, che ora non possono essere realizzati a causa del covid ma che sicuramente vanno riconvertiti per immettere sul mercato nuove risorse, nuove progettualità, nuovi contatti, un nuovo modo digitale di pensare alla promozione delle eccellenze venete nel mondo”.
E se di digitale si parla, ecco la Digital showroom in rete con il sistema delle Camere di Commercio italiane all’estero, presentata dal Direttore Venicepromex Franco Conzato.
Si tratta, ha spiegato, di una sala di registrazione, ma che è già “in contatto con il mondo”. Un servizio gratuito a disposizione di associazioni di categoria e imprese che “hanno bisogno di promuovere i prodotti e servizi facendo già recapitare alle Camere di commercio italiane all’estero i loro prodotti per farli presentare direttamente ai clienti che sono stati individuati dall'agenzia e dalle CCIE del paese d’interesse”.
Per andare all’estero, ha sottolineato Conzato, “è necessario sapere e ridurre il rischio d’impresa: perciò la formazione integrata con le associazioni di categoria sarà una tra gli asset principali dell'attività con i temi: dogane, trasporti, tecniche di vendite profilate per i diversi mercati, pagamenti internazionali”.
“Tanto velocemente la pandemia ha imposto nuovi modelli”, ha concluso Pozza, “tanto prontamente abbiamo riorganizzato il sistema veneto per presentare all’estero le eccellenze imprenditoriali provinciali in accordo con Regione del Veneto e associazioni di categoria”. (aise) 

Newsletter
Archivi