A COLONIA C’È "DARIO FO A COLORI"

A COLONIA C’È "DARIO FO A COLORI"

COLONIA\ aise\ - L’Istituto Italiano di Cultura di Colonia presenta, nei prossimi mesi, una mostra di opere artistiche del Premio Nobel 1997 Dario Fo. L’inaugurazione della mostra "Dario Fo a colori" si terrà il 15 novembre, alle ore 19.00, nelle sale dell’Istituto con piccolo ricevimento in presenza del figlio di Dario, Jacopo Fo, e di sua nipote Mattea, nonché del console generale d’Italia in Colonia, Pierlugi Giuseppe Ferraro, e della direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura, Maria Mazza.
La rassegna, a cura di Mattea Fo e Stefano Bertea per la Compagnia Teatrale Fo Rame, sarà aperta al pubblico sino al 15 febbraio 2019. Per l'occasione sarà realizzato anche un catalogo della mostra, che consentirà ai visitatori di conoscere l’opera pittorica di un artista conosciuto soprattutto come scrittore e uomo di teatro.
"Dico sempre che mi sento di essere un attore dilettante e un pittore professionista. Se non avessi questa naturale spensieratezza di raccontare attraverso i miei quadri, sarei un mediocre scrittore di opere teatrali, fiabe o grottesche satire". È in questi termini che Dario Fo, premio Nobel per la letteratura nel 1997, parlava della sua passione per la pittura, la quale lo portava sempre a dipingere in ogni occasione e tutti i giorni, soprattutto quando aveva difficoltà a scrivere una commedia. Dario Fo ha sempre usato la pittura come mezzo per studiare i movimenti degli attori sul palcoscenico, per disegnare le scenografie e i costumi, per illustrare le numerose pubblicazioni e, soprattutto, per raccontare la storia, che preparava come una sorta di libro di scena per lo spettacolo, prima di tradurla in parole.
Dario Fo (1926-2016) è stato un autore teatrale italiano, regista e attore noto e apprezzato in tutto il mondo, ma anche uno scenografo, compositore, raccontafavole e scrittore satirico. Presso il suo Piccolo Teatro di Milano ha rivitalizzato i metodi della Commedia dell’Arte. Era sposato con l’attrice e attivista politica Franca Rame, con la quale collaborava anche artisticamente in modo molto stretto.
La mostra fa parte di un progetto più vasto dedicato alla persona di Dario Fo, che prevede il 1° febbraio 2019, sempre presso l’Istituto Italiano di Cultura di Colonia, anche un convegno, nonché la rappresentazione del suo famoso spettacolo teatrale "Mistero buffo", messo in scena da Mario Pirovano, l’attore che, in Italia, continua il lavoro teatrale di Dario Fo. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi