A ROMA IL SEMINARO “LE DISUGUAGLIANZE TRA I MONDI E NEI MONDI”

A ROMA IL SEMINARO “LE DISUGUAGLIANZE TRA I MONDI E NEI MONDI”

ROMA\ aise\ - Il 4 giugno nella Sala Tempio di Adriano della Camera di Commercio a Roma si terrà il seminario “Le disuguaglianze tra i mondi e nei mondi”, organizzato da ASviS, Forum Disuguaglianze Diversità, ACLI e OXFAM.
La giornata di lavori sarà aperta da Marisa Parmigiani, direttore della Fondazione Unipolis. L’introduzione sarà affidata a Branko Milanovic della Central University of New York, uno dei massimi esperti mondiali di disuguaglianze e povertà nel mondo, che inquadrerà l’aumento delle disuguaglianze interne ai paesi occidentali nell’ambito di una riduzione della disuguaglianza mondiale.
Su queste basi, il seminario si propone di individuare le condizioni per tradurre in cambiamenti partecipati delle politiche pubbliche e dell’agire individuale e di comunità l’attenzione che il problema delle disuguaglianze ha finalmente ottenuto nel dibattito pubblico. Il seminario, articolato in quattro sessioni, affronterà diversi temi e dimensioni (territoriale, di genere e generazionale) in cui le disuguaglianze si manifestano.
L’ineguale distribuzione della ricchezza sarà al centro della prima sessione. Gli interventi di Mario Pianta dell’Università di Urbino, Lorenzo Sacconi dell’Università di Trento e Leonardo Becchetti dell’Università Tor Vergata di Roma, coordinati dal giornalista del Corriere della Sera Dario Di Vico, esploreranno strumenti alternativi che riducano le disuguaglianze nel processo di formazione della ricchezza.
La seconda sessione, presieduta da Raffaella Milano di Save the Children, farà il punto sulle disuguaglianze di accesso a servizi di qualità e al benessere collettivo, temi che costituiscono un pilastro della riflessione e delle attività delle organizzazioni di cittadinanza attiva che promuovono il Forum. Interverranno: Annalisa Mandorino di Cittadinanzattiva, Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione con il Sud, Vittorio Cogliati Dezza di Legambiente e Nunzia de Capite della Caritas Italiana.
La terza sessione avrà come focus la povertà e il REI come misura di contrasto al disagio socio-economico, che combina un sostegno al reddito con un “progetto personalizzato di attivazione e inclusione sociale e lavorativa”. Sull’attuazione e sul potenziamento della misura discuteranno Cristiano Gori di Alleanza contro la Povertà e la sociologa Chiara Saraceno, moderati da Andrea Morniroli della Cooperativa Dedalus e Forum Disuguaglianze Diversità.
Infine, la quarta sessione, presieduta da Roberto Schiattarella della Fondazione Basso, discuterà dei modi per contrastare la disuguaglianza di riconoscimento e di partecipazione democratica dei cittadini, minata dalla sensazione diffusa di indifferenza da parte dei decisori pubblici. Ne parleranno Alfio Mastropaolo dell’Università di Torino, Linda Laura Sabbadini dell’Istat, Paola Vacchina di Iref – Acli e Giovanni Moro di Fondaca.
Nella sessione conclusiva, presieduta da Giovanni Bottalico dell’ASviS, Fabrizio Barca di Fondazione Basso e Forum Disuguaglianze Diversità, Enrico Giovannini, portavoce ASviS, e Roberto Barbieri, presidente Oxfam, proveranno a trarre una sintesi dal lavoro della giornata per il proseguimento dell’azione collettiva. (aise)

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi