A ROMA LA CONFERENZA SULLE ATTIVITÀ ARCHEOLOGICHE ITALIANE IN ANATOLIA

A ROMA LA CONFERENZA SULLE ATTIVITÀ ARCHEOLOGICHE ITALIANE IN ANATOLIA

ROMA\ aise\ - Giovedì, presso l’Istituto Yunus Emre, Roma, alle 18.30, la professoressa Stefania Mazzoni, direttore della Missione Archeologica Italiana in Anatolia Centrale dell’Università di Firenze, terrà la conferenza “I recenti scavi a Usakli Hoyuk”.
I recenti scavi a Usakli Höyük della Missione Archeologica Italiana in Anatolia Centrale dell’Università di Firenze illuminano con nuove scoperte la lunga storia di un centro di culto del Dio della Tempesta ittita che conobbe fasi di crisi e di rinascita attraverso i secoli. Le campagne archeologiche degli ultimi anni sono state dedicate alla messa in luce del monumentale tempio della città bassa e del palazzo dell’acropoli (Bronzo Tardo: 1500-1200 a.C.); il rinvenimento di frammenti di tavolette cuneiformi con testi in lingua ittita confermano l’identificazione di Usakli con la città sacra di Zippalanda, nota dalle fonti locali. Altri risultati importanti sono stati ottenuti dall’esplorazione della cittadella di epoca frigia (Ferro Medio e Tardo, IX-VI sec. a.C.) con le sue molte fasi abitative e i consistenti tratti di mura a scarpata. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi