"BREAKFAST MADE IN ITALY": IL PROGETTO DI CNA TORNA A DUBAI

"BREAKFAST MADE IN ITALY": IL PROGETTO DI CNA TORNA A DUBAI

DUBAI\ aise\ - CNA torna negli Emirati Arabi Uniti con il Progetto "Breakfast made in Italy" con l'obiettivo di presentare agli operatori internazionali una filiera completa per la sala della prima colazione creando un format che intende presentare ai mercati una filiera integrata. Oltre ai prodotti alimentari italiani dedicati alla colazione, con il Progetto "Breakfast made in Italy", CNA mostra, nello spazio espositivo allestito presso il World Trade Center di Dubai, in occasione della manifestazione “The Speciality Food Festival”, anche una modalità di offrirli alla clientela internazionale.
Per questo motivo, nello spazio progettato dalla Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa con il contributo del Ministero dello Sviluppo Economico e di ICE Agenzia esporranno imprese dell'alimentare e dell'arredo, attrezzature e packaging. Verrà inoltre predisposto un servizio di informazione e formazione per fornire agli operatori internazionali le migliori condizioni per proporre i nostri prodotti alla loro clientela.
Sono 32 i brand che da oggi 30 ottobre al 1° novembre saranno presenti a Dubai, seconda tappa dell'edizione 2018 del Progetto che già era stato presentato al SIA Guest di Rimini.
Avviato nel 2016, il Progetto "Breakfast Made in Italy" ha visto anche quest'anno una forte collaborazione oltre che da parte di MiSE e ICE Agenzia anche di IEG (Italian Exhibition Group).
Lo stand di Cna è stato visitato oggi dall'Ambasciatore d'Italia negli EAU, Liborio Stellino, accolto da Antonio Franceschini, Responsabile Ufficio Promozione e Mercato Internazionale CNA, e Roberto Corbelli, curatore "Breakfast made in Italy". (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi