GARAVINI (PD): GOVERNO SOLO A PAROLE CONTRO LE MAFIE - NEI FATTI FA IL CONTRARIO

GARAVINI (PD): GOVERNO SOLO A PAROLE CONTRO LE MAFIE - NEI FATTI FA IL CONTRARIO

ROMA\ aise\ - "Ho votato convintamente contro la proposta di modifica del voto di scambio politico mafioso. Una proposta di legge avanzata dai 5 stelle e sostenuta dall'attuale maggioranza. Una legge che, una volta approvata, andrà a compromettere seriamente la lotta alle infiltrazioni mafiose nella politica". Lo dichiara la senatrice PD eletta in Europa, Laura Garavini, vicepresidente della Commissione Difesa, già componente Commissione Antimafia, commentando il voto in Senato sul provvedimento Giarrusso.
"Lo dicono insieme a noi all'unisono anche esponenti della società civile come Libera, Avviso Pubblico, i sindacati delle forze dell'ordine, oltre che autorevoli esponenti della magistratura", afferma Garavini, "ma i 5 stelle si sono rifiutati di audire in commissione esperti in materia. Proprio per confondere le acque e cercare di silenziare la verità".
"Nella precedente legislatura", ricorda la parlamentare PD, "all'unanimità, avevamo introdotto il voto di scambio anche in caso di promesse di varia natura, oltre che in cambio di soldi. Una grande conquista, richiesta da decenni dagli operatori della giustizia. Adesso", osserva Garavini, "con le modifiche proposte, la attuale maggioranza apparentemente finge di alzare le pene, ma in realtà depotenzia la legge e indebolisce la lotta al crimine organizzato", poiché "rende troppo confuso il concetto di "disponibilità". Chi dichiara di non essere stato consapevole del tentativo di scambio mafioso verrà scagionato. Dunque apre enormi margini ai mafiosi per sottrarsi alle loro responsabilità".
"Inoltre", aggiunge la senatrice, "prevede solo l'ipotesi che sia il mafioso a prendere l'iniziativa del voto di scambio, mentre nella realtà spesso è proprio il politico colui che chiede il voto. Dunque anche qui la legge creerà una falla pericolosa", commenta Garavini, che conclude: "a parole dicono di volere combattere le mafie, ma nei fatti fanno esattamente il contrario". (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi