ITALIA – ISRAELE: NUOVO ACCORDO PER LA RICERCA SCIENTIFICA TECNOLOGICA E INDUSTRIALE

ITALIA – ISRAELE: NUOVO ACCORDO PER LA RICERCA SCIENTIFICA TECNOLOGICA E INDUSTRIALE

ROMA\ aise\ - Consolidare all’insegna del reciproco beneficio il dialogo in materia di ricerca e innovazione e promuovere ulteriormente le relazioni bilaterali identificando nuove opportunità per la ricerca congiunta in ambito industriale, tecnologico e scientifico. Con questo obiettivo Italia e Israele si sono incontrate a Tel Aviv il 15 maggio scorso per la diciottesima riunione della Commissione Mista per l’implementazione dell’Accordo di collaborazione industriale, scientifica e tecnologica vigente tra i due Paesi (Bologna, 2002).
Alla riunione – riporta la Direzione generale per il Sistema paese della Farnesina – hanno partecipato due delegazioni, guidate, rispettivamente, per l’Italia dal Direttore Centrale per l’Innovazione e la Ricerca del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Fabrizio Nicoletti, e per Israele dal CEO della Israel Innovation Authority, Aharon Aharon.
Per la parte scientifica, nel riconoscere il grande successo ottenuto dalle ricerche congiunte finanziate nell’anno appena trascorso, la Commissione ha scelto i progetti finanziabili per il nuovo anno, tra i 78 pervenuti in risposta al bando pubblicato nel luglio 2017 dai due Paesi sui temi della biologia marina e della fisica. Otto quelli che saranno finanziati, con uno stanziamento che vede l’Italia e Israele impegnarsi per circa 800 mila euro ciascuna.
Le due Delegazioni hanno successivamente discusso del Premio Levi-Montalcini, attribuito annualmente ad un’università italiana e a un ricercatore israeliano per sostenere una ricerca congiunta, che è in fase di rinnovo per altri tre anni, e della nuova call per la raccolta di progetti congiunti per il 2019, che riguarderà la telemedicina e il monitoraggio ambientale. In merito ai progetti di cooperazione nella ricerca industriale presentati in risposta al bando aperto nel luglio 2017 dai due Paesi, sei quelli ritenuti eccellenti e meritevoli di cofinanziamento da parte delle istituzioni italiane e israeliane. Per sostenerli stanziati 1,8 milioni di euro congiuntamente da Italia e Israele.
La lista dei vincitori – si è deciso - sarà pubblicata, rispettivamente, per i beneficiari del track industriale il 31 maggio 2018 e per quelli del track scientifico il 7 giugno. Nel sottolineare l’importanza di continuare a promuovere i consueti strumenti del dialogo scientifico bilaterale (workshop, seminari, ed altri eventi) le due delegazioni hanno concordato sull’opportunità di sperimentare nuovi strumenti per creare opportunità di collaborazione per i giovani innovatori con le grandi aziende e azioni specifiche per il sostegno alle start-up e alle PMI innovative, per facilitare lo scale-up aziendale.
Le parti hanno infine stabilito che il 14 e il 28 giugno 2018 saranno pubblicati i prossimi bandi per la raccolta di progetti congiunti di collaborazione scientifico-tecnologica e industriale, da finanziare nell’anno 2019. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi