MADE IN ITALY/ BILLI (LEGA): FORTE NO ALLA RISOLUZIONE PRESENTATA ALL’ONU

MADE IN ITALY/ BILLI (LEGA): FORTE NO ALLA RISOLUZIONE PRESENTATA ALL’ONU

ROMA\ aise\ - “Ieri abbiamo approvato all’unanimità nell’aula di Montecitorio una mozione contro l’approvazione di una risoluzione presentata da Francia e altri 6 paesi al Consiglio dell’ONU che vorrebbe definire dannosi per la salute gran parte dei prodotti agroalimentari italiani” dichiara Simone Billi, eletto in Europa per la Lega.
“A luglio l’Organizzazione Mondiale della Sanità e l’ONU avevano dichiarato di voler portare avanti la battaglia per ridurre i morti per diabete, cancro e malattie cardiovascolari entro 2030 promuovendo iniziative per ridurre grassi saturi, zuccheri, sale e alcool negli alimenti” spiega Billi ”a novembre, Francia, Brasile, Norvegia, Indonesia, Senegal, Sud Africa e Tailandia hanno presentato una bozza di risoluzione contenente misure fiscali, etichettature penalizzanti e restrizioni al marketing a tutta una serie di prodotti che contengo tali componenti oltre certe percentuali, in mdo simile a quanto precisto oggi per le sigarette”.
La mozione a Montecitorio ha come primo firmatario l’onorevole Riccardo Molinari, capogruppo alla Camera della Lega Salvini Premier, ed è stata firmata da Simone Billi ed altri parlamentari della Lega.
“A seguito di innumerevoli sollecitazioni delle associazioni di categoria italiane nel nostro Paese e all’estero stiamo lavorando per evitare che questa risoluzione ONU venga approvata” conclude Billi “perchè danneggerebbe pesantemente tutta la filiera agroalimentare italiana, gli esportatori ed i nostri ristoratori all’estero”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi