NELLE MARCHE IL 6° FESTIVAL DEL GIORNALISMO CULTURALE

NELLE MARCHE IL 6° FESTIVAL DEL GIORNALISMO CULTURALE

URBINO\ aise\ - Si aprirà il 25 ottobre a Urbino la sesta edizione del Festival del giornalismo culturale, che quest'anno ha come tema "Le parole della cultura: un vocabolario che si rinnova".
Quali sono le parole della cultura e quali le tecniche per raggiungere lettori, spettatori e ascoltatori? Come si comunica il nostro patrimonio artistico? In che modo raccontare la storia? Ogni sessione del festival, che si svolgerà sino al 28 ottobre, tra Urbino, Fano e Pesaro, si concentrerà su un diverso settore: libri, storia, musica, cinema e arte e patrimonio culturale. L’analisi di ciò che accade all’informazione culturale in Italia attraverso il racconto dei suoi protagonisti. Specialisti e critici, storici dell’arte e booktuber, blogger e direttori di musei si troveranno seduti attorno allo stesso tavolo per trovare punti in comune e confrontarsi su quelli che li dividono. Poi le mostre, gli spettacoli, le proiezioni e i concorsi.
Tra gli ospiti di questa edizione, il Premio Strega Nicola Lagioia, che aprirà il Festival giovedì 25 alle 15.00 a Urbino nel Salone del Trono di Palazzo Ducale, e l’artista Emilio Isgrò. La narrazione dedicata alla storia sarà tenuta da Emilio Gentile, mentre a introdurre il tema dell’arte ci penseranno il direttore delle Gallerie Nazionali di Arte Antica Flaminia Gennari Santori e il critico Vittorio Sgarbi. La giornalista Cristina Battocletti terrà una conferenza sul cinema tra critica e giornalismo culturale. Ospiti delle interviste dell’ultima mattinata del Festival saranno la senatrice a vita Liliana Segre e il regista Pupi Avati.
La ricerca dell’Osservatorio News-Italia, che verrà presentata giovedì 25 dal direttore del Festival e dell’Osservatorio Lella Mazzoli, quest’anno si è concentrata su "Come si informano gli italiani. Pubblici, media, prodotti culturali".
Due mostre ospiteranno le migliori vignette di Massimo Bucchi, una allo spazio XX Settembre di Fano e una alla Biblioteca San Giovanni di Pesaro.
Numerosi anche gli eventi collaterali. Aperitivi con il ricercatore Claudio Ferlan e la poetessa Biancamaria Frabotta; un evento-spettacolo con Ernesto Assante e Gino Castaldo; e la proiezione della docu-commedia La signora Matilde. Gossip dal Medioevo, con la presenza della protagonista Syusy Blady. Gli studenti delle scuole di secondo grado di Urbino, Pesaro e Fano si sfideranno nel contest "Sfida all’ultima pagina". E infine i Concorsi del Festival: uno riservato ai praticanti delle scuole di giornalismo e ai giornalisti under 35 e uno agli studenti delle scuole di secondo grado della Regione Marche.
Tanti gli ospiti: dal critico letterario Piero Dorfles allo scrittore Alessandro Zaccuri; dalla storica e critica dell’arte Maria Grazia Tolomeo all’archeologo Giuliano Volpe; dal direttore del Conservatorio Rossini di Pesaro, Ludovico Bramanti, al conduttore radiofonico e musicista Alessio Bertallot; da Pedro Armocida, direttore artistico del Pesaro Film Festival, all’attrice Francesca Benedetti; e poi l’art director Francesco Franchi, il blogger Mafe De Baggis, il booktuber Matteo Fumagalli, il podcaster Antonio Pavolini; poi il sociologo Giovanni Boccia Artieri, lo psicologo Paolo Legrenzi, e Lamberto Maffei dell’Accademia Nazionale dei Lincei. E tanti giornalisti delle più importanti testate nazionali. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi