"PETER E PETRA": IN ITALIA I RACCONTI INEDITI DI ASTRID LINDGREN

"PETER E PETRA": IN ITALIA I RACCONTI INEDITI DI ASTRID LINDGREN

ROMA\ aise\ - Dopo il successo di "Greta Grintosa", dalla penna irriverente di Astrid Lindgren per la prima volta in Italia la casa editrice Iperborea presenta una nuova raccolta di storie. Un piccolo grande inno alla libertà dell’infanzia in sette fantastiche avventure. È uscito nelle librerie italiane da pochi giorni "Peter e Petra" con la traduzione di Alessandra Albertari, Alessandro Borini, Laura Cangemi e Samanta K. Milton Knowles (pp.128, euro 12).
Una mattina d’inverno Gunnar ha due nuovi compagni di classe: Peter e Petra, due fratellini alti una spanna, che appartengono al "piccolo popolo" e vivono in una tana nel parco, ma desiderano tanto imparare anche loro a leggere e a scrivere. Nel povero orticello della sua famiglia Britta-Kajsa pianta un seme ricevuto in dono da uno strano omino e, a forza di annaffiarlo e coltivarlo, dalla terra spunta Mirabell, una bambola tutta per lei, una bambola molto speciale. Il piccolo Pelle è così arrabbiato con il papà che ha deciso, andrà a vivere da solo: in quattro e quattr’otto prende la palla, la sua armonica e il suo libro preferito e si trasferisce nella casetta di legno in giardino. A Sven e ai suoi fratellini è stato insegnato ad avere paura dei vagabondi, ma un giorno ne incontrano uno che sa fare mille magie, ritagliare i più begli addobbi per l’albero di Natale e perfino far finta di essere un ubriacone che viene arrestato dalla polizia.
La fantasia, lo humour sottile e la vitalità del mondo di Astrid Lindgren animano anche questa nuova raccolta di racconti inedita in Italia. Una galleria di piccoli eroi generosi e intraprendenti, che con la loro curiosità e apertura al mondo hanno forse qualcosa da insegnare anche agli adulti. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi