PIANO DI INVESTIMENTI PER L’EUROPA: 60 MILIONI A FAVORE DELLE IMPRESE INNOVATIVE IN ITALIA

PIANO DI INVESTIMENTI PER L’EUROPA: 60 MILIONI A FAVORE DELLE IMPRESE INNOVATIVE IN ITALIA

ROMA\ aise\ - Il Fondo europeo per gli investimenti (FEI) e la Cassa di Risparmio di Bolzano — Südtiroler Sparkasse (CRB) hanno firmato un accordo di garanzia relativo a un portafoglio di prestiti del valore di 60 milioni di € per migliorare l’accesso ai finanziamenti delle piccole e medie imprese (PMI) in Italia. L'accordo ha il sostegno del Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS) che è il fulcro del piano di investimenti per l'Europa, il cosiddetto piano Juncker.
Nell’ambito dell'accordo InnovFin, la CRB fornirà prestiti a condizioni favorevoli a PMI innovative e piccole imprese a media capitalizzazione italiane nel corso dei prossimi due anni. La garanzia del FEI è fornita nel contesto dell’iniziativa "InnovFin – Finanziamento dell'UE per l'innovazione" e gode del sostegno finanziario di Orizzonte 2020, il programma di ricerca e innovazione dell’UE. Si prevede che 100 imprese beneficeranno dell'accordo.
Carlos Moedas, Commissario europeo per la Ricerca, la scienza e l'innovazione, ha dichiarato, ha dichiarato: "Grazie a questo nuovo accordo, le piccole e medie imprese in Italia avranno accesso ai finanziamenti di cui hanno bisogno per avviare i loro progetti innovativi. In Italia il piano Juncker ha già mobilitato più di 50 miliardi di € di investimenti aggiuntivi, facendo del paese il secondo beneficiario del piano in termini assoluti, a diretto vantaggio delle imprese e dei cittadini italiani."
In occasione della firma dell'accordo a Milano, Pier Luigi Gilibert, Amministratore unico del FEI, ha affermato: "Sono lieto di firmare questo nuovo accordo InnovFin a sostegno delle imprese innovative. La garanzia sostenuta dall’UE permetterà alla Cassa di Risparmio di Bolzano di offrire condizioni più favorevoli alla propria clientela e soprattutto alle PMI e alle piccole imprese a media capitalizzazione italiane per aiutarle a sviluppare e ad ampliare le loro attività".
Nicola Calabrò, Amministratore delegato della Cassa di Risparmio di Bolzano – Südtiroler Sparkasse,ha dichiarato: "È per noi un onore cooperare, come prima banca nella provincia di Bolzano, con questa prestigiosa e importante istituzione europea. Le nostre imprese possono ora contare su nuove risorse per sostenere quegli investimenti innovativi che consentiranno loro di affrontare al meglio le sfide e gli scenari futuri. In quanto banca territoriale, offriamo alle imprese nostre clienti una consulenza accurata e personalizzata sui finanziamenti agevolati. Siamo quindi in grado di soddisfare le esigenze specifiche delle imprese e di assisterle nelle procedure per accedere ai fondi assegnati".
Il Fondo europeo per gli investimenti (FEI) fa parte del gruppo Banca europea per gli investimenti. La sua missione fondamentale è sostenere le microimprese e le PMI europee, facilitandone l'accesso ai finanziamenti. Il FEI elabora e sviluppa strumenti di capitale di rischio e di capitale di crescita, strumenti di garanzia e di microfinanza destinati specificamente a questo segmento di mercato. Assicurando tale ruolo, il FEI promuove gli obiettivi dell'UE nei campi dell'innovazione, della ricerca e dello sviluppo, dell'imprenditorialità, della crescita e dell'occupazione.
La Cassa di Risparmio di Bolzano – Südtiroler Sparkasse è una delle più importanti banche di risparmio indipendenti tuttora esistenti in Italia. Prima banca dell'Alto Adige, è presente in tutto il Nord-est, conta più di 200.000 clienti distribuiti su oltre 100 filiali e dispone di una succursale principale in Germania, a Monaco di Baviera. Istituita nel 1854, è stata trasformata in società per azioni nel 1992. In quello stesso anno è stata creata anche la Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano che, con il 65,81 % delle azioni, è ora l'azionista principale. Il restante 34,10 %, invece, è distribuito tra oltre 26.000 azionisti.
Il piano Juncker mira a stimolare gli investimenti per creare occupazione e crescita facendo un uso più intelligente delle risorse finanziarie sia nuove che esistenti, eliminando gli ostacoli agli investimenti e offrendo visibilità e assistenza tecnica ai progetti di investimento.
Il Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS) è il pilastro centrale del piano Juncker. Esso fornisce una garanzia di prima perdita, permettendo al gruppo BEI di investire in un numero maggiore di progetti. Si prevede che i progetti e gli accordi per cui è già stato approvato il finanziamento nel contesto del FEIS mobilitino investimenti per oltre 344 miliardi di € a sostegno di circa 793.000 PMI in tutti i 28 Stati membri.
Lo strumento di garanzia InnovFin per le PMI fornisce garanzie e controgaranzie sui prestiti per importi compresi fra 25.000 € e 7,5 milioni di €. Il suo obiettivo è migliorare l'accesso al credito delle piccole e medie imprese e delle piccole imprese a media capitalizzazione (fino a 499 dipendenti) innovative. Lo strumento è gestito dal FEI e la sua attuazione è affidata agli intermediari finanziari (banche e altri istituti finanziari) negli Stati membri dell'UE e nei paesi associati. Gli intermediari finanziari beneficiano della garanzia del FEI per una quota delle perdite che potrebbero subire a fronte dei crediti concessi nel quadro dello strumento InnovFin. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi