POLITICHE 2018/ ARCOBELLI (FDI): PORTO ALTA LA BANDIERA DEL CTIM FONDATO DA TREMAGLIA

POLITICHE 2018/ ARCOBELLI (FDI): PORTO ALTA LA BANDIERA DEL CTIM FONDATO DA TREMAGLIA

DALLAS\ aise\ - "Cari connazionali, è con l’umiltà di chi crede negli ideali e se ne mette al servizio e con l’orgoglio di chi porta nel cuore e nel vento il tricolore della Patria che desidero comunicarvi di avere accettato di porre la mia candidatura sostenuta da Fratelli d’Italia alla Camera dei Deputati nella circoscrizione America Settentrionale e centrale per la lista unitaria del centrodestra". Così Vincenzo Arcobelli, consigliere Cgie ora candidato con il centrodestra alle prossime elezioni politiche di marzo, spiega la sua scelta.
"È una scelta che ho compiuto non certo per ambizione o vanagloria personale ma per spirito di servizio verso la mia comunità, quella degli italiani all’estero ed in particolare del Centro e Nord America, che amo profondamente e verso cui sento di dovere dare tutto il mio impegno per rappresentarla degnamente nel più ampio consesso delle istituzioni italiane".
"Ci sarà tempo, in questo mese di campagna elettorale, per sviluppare ed esporre programmi, idee, progetti: oggi, prima di tutto", afferma Arcobelli, "voglio però parlarvi con il cuore. Voglio innanzitutto dedicare alla mia gente vicina e lontana questa piccola grande battaglia, che sono certo con il vostro aiuto si potrà vincere. Desidero con essa continuare a perpetuare la tradizione morale e spirituale di Mirko Tremaglia, grazie al quale oggi possiamo votare e far eleggere gli italiani nel mondo".
"Porto alta con me", continua Arcobelli, "la bandiera e la missione di quel Comitato Tricolore per gli Italiani nel Mondo – il quale oggi rappresento da presidente - che proprio il grande ministro per gli Italiani all’estero fondò al fine di "rafforzare i legami fra le varie comunità italiane nel mondo e la Madrepatria, perseguendo fini patriottici, morali, culturali ed assistenziali rendendosi portavoce delle esigenze dei nostri connazionali, tutelandone gli interessi, prospettando adeguate soluzioni dei loro problemi, promuovendo iniziative parlamentari e di altra natura a tutela dei nostri emigrati e delle loro famiglie in Italia e all’estero". So di trovare in voi cuori generosi e amicizia e sento di poter contare sul vostro sostegno", conclude Vincenzo Arcobelli, "per giungere alla meta". (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi