PRO EUROPA UNA FESTEGGIA LA 26^ FESTA DEL LUPPOLO E UVA A MONACO

PRO EUROPA UNA FESTEGGIA LA 26^ FESTA DEL LUPPOLO E UVA A MONACO

MONACO\ aise\ - Si è conclusa la 26^ edizione della festa del Luppolo e dell’Uva, prodotti della terra e simboli dell’unione tra le genti europee, e in particolare tra quelle bavaresi e italiane, organizzata dalla Pro Europa Una, associazione per l’integrazione europea senza fini di lucro. L’evento ha avuto inizio con una solenne cerimonia celebrata Domenica da Monsignore Hans-Georg Platschek nel Duomo di Nostra Signora a Monaco, alla presenza di numerose associazioni in rappresentanza delle varie regioni europee.
Tra le tante, la sezione ANA Alpini di Monaco, Associazione Nazionale Carabinieri, UNUCI (Ufficiali in Congedo), gruppi e delegazioni dall’Alta Baviera (Trachtenverein Isargau), Slovenia (SKA Lipa), Polonia (Solidarni), Russia e Ucraina.
Monsignor Platschek, nel punto saliente della manifestazione, di fronte alla folta platea di fedeli ha poi dato la benedizione al luppolo e all’uva, a ribadire come sia vivo il desiderio di lavorare per un’idea di unità vera dell’Europa, “la cui sostenibilità”, afferma il presidente dell’associazione Andrea Masciavè, “puó essere ottenuta solo attraverso scambi culturali dal basso tra le persone delle diverse regioni e per la quale comunque, le radici e i valori cristiani sono prerequisiti indispensabili”.
“Atene-Roma-Cristianesimo”, prosegue Masciavè, “restano per l’associazione Pro Europa Una i fondamenti culturali da tenere presente per poter pervenire ad una riunificazione e comprensione reciproca tra tutti i cittadini europei”.Le diverse associazioni e rappresentanze hanno poi affascinato e stupito un vasto pubblico nella Frauenplatz di fronte al Duomo, presentando i loro diversi canti, danze e costumi.
La manifestazione si è poi conclusa in un tipico ristorante bavarese. Andrea Masciavè, presidente della Pro Europa Una, ha ringraziato tutti i partecipanti per l’impegno offerto ed il buon risultato dell’evento. Tutti si sono detti soddisfatti dell’organizzazione e delle nuove amicizie fatte e si ripromettono di sostenere e divulgare questa visione di una vera Europa unita e indipendente. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi