TERREMOTO INDONESIA: COLPITE 1.185 SCUOLE CON UN IMPATTO SU 164MILA STUDENTI: L’ALLARME UNICEF

TERREMOTO INDONESIA: COLPITE 1.185 SCUOLE CON UN IMPATTO SU 164MILA STUDENTI: L’ALLARME UNICEF

ROMA\ aise\ - L’UNICEF ha annunciato oggi l’arrivo di 30 tonnellate di aiuti per l’istruzione di emergenza, fra cui 65 tende (per allestire aule temporanee) dalla sua base di rifornimento di aiuti a Dubai, che andranno a diretto supporto della risposta allo tsunami e al terremoto a Sulawesi (Indonesia) del Ministero dell’Istruzione e della Cultura.
Secondo i dati degli uffici distrettuali per l’istruzione, di un totale di oltre 2.700 scuole, almeno 1.185 – da quelle per la prima infanzia alle secondarie – sono state direttamente colpite in 4 distretti di Sulawesi, con un impatto su 164.651 studenti. Molte scuole nella regione sono attualmente chiuse, ma sono in corso delle verifiche, perciò è probabile che questo numero aumenti.
“Il Ministero dell’Istruzione e la Cultura è lieto di collaborare con l’UNICEF per allestire delle aule temporanee nella regione. Ristabilendo una routine quotidiana e aiutando a ricreare un senso di normalità, le scuole diventano spazi terapeutici in mezzo alla distruzione. Aiutano anche le famiglie a rimettersi in piedi”, ha dichiarato il Ministro per l’Istruzione e la Cultura Muhadjir Effendy.
L’UNICEF, il Ministero dell’Istruzione e la Cultura e i partner prevedono di aprire, nelle aree colpite dal terremoto e dallo tsunami a Sulawesi, 450 aule temporanee nelle tende, che seguano gli standard qualitativi dell’UNICEF. Le tende dell’UNICEF, che potranno ospitare ognuna due aule, sono appena arrivate a Kalimantan e saranno direttamente utilizzate nelle aree colpite a Sulawesi nei prossimi giorni.
“L’UNICEF sta lavorando con il Ministero dell’Istruzione e la Cultura per ripristinare la formazione scolastica nelle aree colpite”, ha dichiarato Debora Comini, rappresentante dell’UNICEF in Indonesia. “Come sappiamo, l’istruzione è uno strumento per la ripresa durante emergenze come questa, quando i bambini a scuola possono essere curati, rappresentati e protetti dal rischio di rapimenti e sfruttamento.”
Fino ad ora sono state allestite 21 tende come aule temporanee – ripristinare l’accesso dei bambini a servizi per l’istruzione è fondamentale perché offre a ogni bambino colpito un’equa opportunità di continuare il suo percorso di ripresa e ricostruire la sua vita in meglio in un ambiente sicuro e favorevole. In aggiunta alle 65 tende arrivate oggi, ulteriori 135 tende e 200 kit “Scuola in scatola” arriveranno mercoledì e giovedì. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi