UN GUSTO TUTTO ITALIANO

UN GUSTO TUTTO ITALIANO

ROMA – focus/ aise – Quando si parla di Made in Italy non si scherza. E non è un caso che sia proprio questo il settore in cui il nostro Paese stia concentrando gli sforzi maggiori per portarlo a un rango ancora maggiore di quello dove si trova già adesso. Tante le iniziative a livello sia europeo, sia mondiale.
È stato presentato lunedì scorso, nell'aula magna della Fondazione Edmund Mach di San Michele dell’Adige (Trento), il progetto “Euregio: Environment, Food and Health (EFH)”.
Il progetto punta a promuovere l’invecchiamento in salute e la lotta all'obesità della popolazione dei tre territori dell'Euroregione e durante la presentazione sono stati illustrati gli ingredienti principali della Dieta Mediterranea Alpina, una dieta ipocalorica basata sui prodotti del territorio, che sarà testata nello studio clinico del progetto EFH che, coordinato dalla Fondazione Edmund Mach, coinvolge nove centri di ricerca in ambito Euregio e le Provincie di Trento, Bolzano e Innsbruck con la collaborazione del GECT Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino.
Dall’altra parte del globo, in Giappone, la sede ENIT di Tokyo ha pubblicato un libro fotografico intitolato “Visit Italy, l’Italia vista dai turisti giapponesi”, che sarà utilizzato per la promozione al pubblico e alla stampa giapponesi di tutte le regioni italiane.
Il libro è composto da 144 fotografie suddivise per regione, scattate dai turisti giapponesi che hanno partecipato e vinto il “Visit Italy Fotocontest” realizzato da ENIT Tokyo sin dal 2014 in collaborazione con Ambasciata d’Italia, Alitalia e altre istituzioni e compagnie private italiane.
Per finire, la Regione Puglia è stata protagonista nei giorni scorsi di una trasferta densa di grandi soddisfazioni in Baviera. Con Pugliapromozione, infatti, la Regione è stata a Monaco per partecipare, in co marketing con Air Dolomiti, all'evento della Camera di Commercio italo tedesca, “Gourmet's Italia”.
I visitatori del Gourmet's hanno potuto assaggiare taralli, carciofi sott'olio, patè di olive e tanti altri "stuzzichini" pugliesi. Oltre al pubblico, entusiasta – tutti hanno indossato i cappellini di paglia weare in Puglia – è stata organizzata anche una degustazione di vini per una ventina di operatori turistici tedeschi ai quali è stata presentata la destinazione turistica e la guida di Air Dolomiti su Bari. E alla fine della giornata lotteria con estrazione di soggiorni offerti da operatori pugliesi. (focus\ aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi