UN PIATTO DI PASTA PER AIUTARE GENOVA

UN PIATTO DI PASTA PER AIUTARE GENOVA

GENOVA\ aise\ - È partita da Milano, ma si parla di Genova. Pasta Pesto Day è la nuova campagna della Regione Liguria per rilanciare l’immagine di Genova e dell’intera Regione e raccogliere fondi per l’emergenza causata dal crollo del Ponte Morandi.
A presentare l’iniziativa giovedì scorso, presso il ristorante ligure di Milano U Barba, il governatore Giovanni Toti. La campagna si terrà dal 19 al 25 novembre, in concomitanza alla Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, evento promosso dal MAECI. In questo modo, a un gesto di solidarietà si unirà l’esperienza diretta di uno dei piatti più conosciuti al mondo, vero alfiere del Made in Italy.
Durante la settimana stabilita, chi ordinerà un piatto di pasta al pesto in uno dei ristoranti elencati nel sito www.pastapestoday.it, devolverà automaticamente due euro per Genova: 1 da parte del ristoratore, 1 da parte del cliente.
Oltre 50 le adesioni in pochissimo tempo. Non solo in Italia, ma anche in Brasile, a San Paolo, o a Los Angeles, Monaco di Baviera e New York, in ristoranti italiani che possiedono certificati con il marchio di qualità (Ospitalità Italiana). L'iniziativa, come detto, s'inserisce nell'ambito della terza Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, progetto ideato e coordinato dalla Direzione Generale per la promozione del Sistema Paese della Farnesina e sviluppato all'interno del gruppo di lavoro che coinvolge i ministeri delle Politiche Agricole, dell'Istruzione, dei Beni culturali, oltre a enti, associazioni e istituzioni che rappresentano la cucina italiana e l'italia nel mondo.
Il Pesto Genovese è la seconda salsa più usata al mondo, candidata  Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità dell’Unesco. Sinonimo e simbolo di Genova e della Liguria è amata e apprezzata in tutto il mondo. (aise)

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi