WASHINGTON: CELEBRATI I 70 ANNI DEL PROGRAMMA FULBRIGHT IN ITALIA

WASHINGTON: CELEBRATI I 70 ANNI DEL PROGRAMMA FULBRIGHT IN ITALIA

WASHINGTON\ aise\ - L'Ambasciata d'Italia a Washington, il Dipartimento di Stato e la Commissione Fulbright per gli Scambi Culturali fra l’Italia e gli Stati Uniti hanno celebrato il 70 ° anniversario dall'inizio del programma Fulbright in Italia con una conferenza ospitata nell'Auditorium della sede diplomatica.
La Commissione italiana Fulbright è stata la quinta commissione istituita in Europa e una delle prime dieci in tutto il mondo. Dal 1948, oltre 14.000 americani e italiani hanno partecipato al programma. Ad oggi, ogni anno, circa 70-80 borse di studio Fulbright consentono agli italiani e agli americani di condurre ricerche, lezioni e studi nell'altro paese. Il programma Fulbright è un simbolo dell'amicizia tra Italia e Stati Uniti e del ruolo che l'educazione gioca nel creare unità di intenti tra diverse società e culture.
Sia l'Ambasciatore Varricchio che l'Assistente Segretario di Stato per l'Istruzione e la Cultura, Marie Therese Royce, hanno sottolineato l'importanza del programma nell’approfondire i legami personali e nel rafforzare i rapporti tra le nostre nazioni. Il programma Fulbright ha creato una comunità di individui esperti nei rispettivi settori, una rete che ha profondamente influenzato ogni settore delle nostre relazioni in politica, letteratura, arte, scienza, tecnologia e giornalismo.
"Quando il Senatore Fulbright avviò il programma, disse che riguardava leadership, apprendimento ed empatia tra i paesi. Gli alumni Fulbright incarnano queste caratteristiche e ci ispirano con i loro successi", ha affermato l'Assistente Segretario Royce.
Come sottolineato dall'Ambasciatore Varricchio durante l'evento: "Senza il programma Fulbright i legami personali e professionali che si sono sviluppati tra le nostre nazioni non sarebbero così forti ed efficaci come sono oggi".
Paola Sartorio, Direttore esecutivo della Commissione Fulbright USA-Italia, ha dichiarato: "Desidero riconoscere il contributo eccezionale dei beneficiari e degli ex-studenti, che forniscono un supporto inestimabile nella conduzione del processo di selezione e nello sviluppo delle nostre partnership. Senza di loro, il nostro programma non riscuoterebbe così tanto successo!". (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi