A SAN PAOLO IL MONDO DELLE IMPRESE ITALIANE INCONTRA QUELLO DELLE UNIVERSITÀ BRASILIANE GRAZIE AL CONSOLATO

A SAN PAOLO IL MONDO DELLE IMPRESE ITALIANE INCONTRA QUELLO DELLE UNIVERSITÀ BRASILIANE GRAZIE AL CONSOLATO

SAN PAOLO\ aise\ - Martedì scorso, 21 maggio, presso il Terrazzo Italia a San Paolo del Brasile si è tenuto l’evento di presentazione alle imprese italiane presenti in città di Inova, l’Agenzia di Innovazione dell’Università di Campinas, centro di eccellenza e punta di diamante di Unicamp.
L’evento è stato organizzato e promosso dal Consolato Generale d’Italia al fine di favorire l’avvicinamento tra il mondo accademico brasiliano e le imprese italiane, presenza importante e consolidata nell’economia dello Stato di San Paolo.
Alla presenza del console generale d’Italia, Filippo la Rosa, e del rettore di Unicamp, Marcelo Knobel, si è svolta un’importante opportunità di confronto a cui le imprese italiane hanno partecipato con interesse e curiosità. È emerso un importante spunto di riflessione: investire sulla formazione dei giovani e su percorsi accademici innovativi significa formare una classe dirigente pronta ad affrontare le sfide del futuro. Ed è proprio questa una delle priorità di Unicamp, che come sottolineato dal Rettore Marcello Knobel, si apre a nuove prospettive di proficue e significative forme di collaborazione.
Nel corso dell’evento le aziende presenti hanno avuto la possibilità di ascoltare dal vivo testimonianze di storie di successo, foriere di eventuali forme di partnership. Newton Cesario Frateschi, direttore esecutivo di Inova, ha ampiamente illustrato il progetto e le potenzialità del programma Inova, la cui missione è quella di creare un network tra mondo accademico ed imprese, al fine di aumentare l’impatto dell’accademia e dell’attività di ricerca improntate allo sviluppo socioeconomico sostenibile. L’obiettivo è raggiunto grazie a partnership con atenei stranieri ed aziende italiane di spicco, come Pirelli che ha installato all’interno dello Science Park di Unicamp Prometeon, un suo spin off con cui porta avanti congiuntamente attività di ricerca e progettazione.
Marco Aurélio Pinheiro Lima, ha presentato il progetto HIDS, HUB internazionale per lo sviluppo sostenibile incentrato su una struttura che attraverso partenariati e cooperazione tra le istituzioni fornisce contributi concreti allo sviluppo sostenibile, comprese azioni che hanno impatti sul sociale, assi economici e ambientali. Il progetto mira inoltre a promuovere l'Agenda 2030 delle Nazioni Unite con i suoi 17 obiettivi di sviluppo sostenibile che vede tra i firmatari anche il Brasile.
Le imprese hanno particolarmente apprezzato al punto che ieri sono partiti i primi contatti tra i due mondi su progetti specifici. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi